Burian dalla Siberia, nevicate e gelo su Napoli

Grande Napoli

Siamo a pochi passi dall’arrivo della PRIMAVERA METEOROLOGICA (1° Marzo, mentre per quella astronomica bisognerà attendere il 20 Marzo), e mai come quest’anno, quanto meno secondo le attuali proiezioni, l’inizio della prossima stagione potrebbe essere SHOCK. Partiamo col dire che la natura non segue con esattezza e precisione il calendario meteorologico ma fa quel che vuole, e accadrà proprio così anche quest’anno.

 

Secondo le proiezioni modellistiche che intersecano tendenze, studi e dinamiche possiamo confermarvi che la prima parte primaverile si travestirà d’inverno. Come abbiamo avuto modo di esaminare, il corso di questa stagione è stata davvero frizzante ma allo stesso tempo movimentato. Il freddo ha spesso prediletto l’est Europa penalizzando le nazioni centro-occidentali e Nord Italia che hanno sperimentato (e continuano) periodo secchi e siccitosi.

 

Ancora una volta però il possibile colpo di coda invernale, nel CAMBIO DI STAGIONE, si scaraventerà sull’Europa orientale e quindi tutto il versante Adriatico che avrà occasioni per nevicate a bassissima quota, temporali e venti sostenuti.Altrove, come nel caso delle regioni tirreniche e al Nord, eccetto un discreto calo delle temperature, non sono previsti fenomeni di rilievo.

 

Un sensibile rialzo termico, che porterà i primi veri tepori primaverili da Nord a Sud, arriverà probabilmente a cavallo dell’equinozio di primavera, ma non si esclude anche il ritorno di correnti umide da ovest.



Comments to Burian dalla Siberia, nevicate e gelo su Napoli

  • Il tempo come tutto il resto, sta manifestando squilibri d’ogni sorta che, rendono inquieti e sensibilizzano i più ricettivi . Non ne facciamo tragedia per che oramai siamo abituati ad ogni suo e repentino cambiamento ma, il disagio generale e particolare che si viene a creare ci condiziona in ogni nostra manifestazione !

    Avatar PIERA 19 Febbraio 2019 18:58 Rispondi
  • Ancora con questo freddo

    Avatar Arianna Russo 21 Febbraio 2019 0:09 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu