Sauté di vongole, l’appetitosa ricetta tipica napoletana

Giovanna Iengo

Il sauté di vongole è un entrée napoletano diffuso in tutto lo Stivale. La ricetta è molto semplice e veloce e le varianti accontentano tutti i gusti.

La cucina napoletana è adatta ad ogni gusto. Al suo interno contiene sezioni per ogni palato ed esigenza. È possibile trovare ricette campane rustiche, ricercate, semplici o elaborate. Terra, mare, c’è davvero di tutto e ad ogni livello. E tra le pietanze più note ed apprezzate ce n’è una alquanto semplice: il sauté di vongole.

Il sauté di vongole

La portata rientra nella categoria degli antipasti di mare. Sebbene venga principalmente presentata come entrée, si presta perfettamente a fungere da secondo piatto. Partita come ricetta napoletana, strizza l’occhio alla Francia per cottura e nome ed è ora diffusa e apprezzata in tutto lo Stivale.

Ricetta

Il sauté può essere realizzato sia con le vongole – veraci o lupini a seconda dei gusti – sia con le cozze. Si distacca dall’altro mostro sacro, l’impepata, principalmente per la sostituzione del pepe con il peperoncino.

Ingredienti

  • 1 kg di vongole
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine quanto basta
  • 1 peperoncino rosso
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo fresco quanto basta
  • pane cafone

Procedimento

La prima cosa di cui occuparsi è la pulizia delle vongole, che devono liberarsi della sabbia. Le si mette quindi a bagno per un po’ di tempo, per poi sciacquarle.

In una padella si inserisce l’olio, al quale si aggiungono aglio e peperoncino e si lascia soffriggere. È il momento delle vongole, che vanno aggiunte e fatte saltare per un momento a fuoco vivo prima di versare il vino, abbassando la fiamma.Infine si aggiunge il prezzemolo tritato e si completa la cottura dei molluschi, che di norma impiega solo qualche minuto.

 

Per completare il tutto va abbrustolito il pane con un filo d’olio, perfetto accompagnamento per le proteine.

Varianti

La ricetta base è quella esplicata, che può fungere anche da condimento per un buon primo piatto, accompagnandola con spaghetti, scialatielli o qualsiasi formato di pasta si preferisca. Ma esistono molteplici versioni del sauté di vongole. Alcuni uniscono anche le cozze. Altri lo rendono rosée, versandoci del pomodoro.

 

Foto: casaegiardino.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu