Sanità in Campania: la nuova “SuperTac” per le malattie coronariche

Valentina Cosentino

 

Una grande innovazione nel campo della diagnostica arriva a in Campania nel CMO (Centro polispecialistico Medico Oplontino) di Torre Annunziata. Stiamo parlando di un nuovo software per la strumentazione TAC che  consente di migliorare la prognosi per i pazienti affetti da patologie coronariche senza appesantire la quantità di raggi X.

 

La precisione della nuova strumentazione ne migliore l’attendibilità dei risultati riducendo drasticamente i falsi positivi e diminuendo il numero di esami che un paziente dovrebbe affrontare, riducendo conseguentemente sprechi e trattamenti inadatti. Un software sofisticato, che lavora con un nuovo algoritmo, elabora le immagini radiografiche ed esegue la valutazione della funzionalità coronarica.

 

Il progetto pilota nell’istituto dei Torre Annunziata va avanti da mesi e sta portando notevoli risultati. I risultati di questa nuova metodologia consentono con maggiore sicurezza al medico di decidere se e quando effettuare esami e procedure più invasive. Ad ora la sua precisione è stata accertata da tre studi diversi che lasciano ben sperare per il futuro.

 

Fonte: ilMattino.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu