San Gregorio Armeno: primi disagi del Natale, nuovi provvedimenti del comune

Valentina Cosentino
San Gregorio Armeno: primi disagi del Natale, nuovi provvedimenti del comune
Vota questo articolo

 

Già lo scorso weeekend la celebre via dei presepi ha fatto registrare numeri da record in termini di presenze da parte di napoletani e turisti.

 

Il piano straordinario di traffico  non ha dato i risultati sperati per decongestionare la folla. Agenti in borghese per garantire maggiore sicurezza non hanno potuto impedire il caos che va a danneggiare gli stessi artisti. Giuseppe Serroni, presidente dell’associazione “I Sedili di Napoli” , dichiara a il Mattino: «Questo, in prossimità del Natale è il momento più suggestivo per visitare le botteghe degli artigiani presepiali, ma è anche il periodo più affollato con il rischio di rimanere imbottigliati tra migliaia di persone e non poter ammirare le opere dei maestri presepiali. Molti vorrebbero comprare qualche pastore da portare a casa, ma devono rinunciarci. In via San Gregorio è praticamente impossibile muoversi e quindi anche entrare nelle botteghe».

 

Disagi anche per i residenti praticamente costretti in casa. L’impegno del  comune per il prossimo weekend è alto e saranno mobilitate le forze della protezione civile e dalla Croce Rossa. In particolare il personale della Protezione Civile coordinerà le attività dei volontari di Protezione Civile con squadre miste dislocate sui vari punti più delicati dell’area in questione (Piazza del Gesù, Piazza San Domenico, Via San Biagio dei Librai, San Gregorio Armeno, Piazza San Gaetano, Piazza Miraglia, via Tribunali – via Duomo altezza cattedrale).



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu