Ricette pasquali: i taralli dolci napoletani

Cucina
Articolo di , 14 Mar 2021

 

Si scrive taralli ma si legge Napoli, e la ricetta che consigliamo di preparare oggi, è davvero uno squisito manicaretto!

Si tratta di un dolce tipico della tradizione napoletana e che solitamente viene preparato durante il periodo pasquale, in particolar modo il giovedì santo: i taralli dolci napoletani.

Questa deliziosa vivanda è tanto amata dai bambini proprio per il suo gusto così particolarmente armonioso e saporito!

È anche un ottimo dessert per accompagnare amari o vini passiti di vario genere, dato che si sposa molto bene con tutto.

Non è molto complicata la preparazione e molte nonne usano ancora prepararli con gli avanzi della pasta frolla delle pastiere, in modo tale che nulla vada gettato via. All’impasto, si suole aggiungere un po’ di sugna. Per questo hanno un sapore molto delicato, fragrante e morbido.

 

Ingredienti

  • 1 kg di farina 00
  • 400 gr. di zucchero
  • 200 gr. di sugna
  • 5 uova grandi
  • buccia grattugiata di limone
  • 2 bastoncini di vaniglia o vanillina
  • 50 gr. di latte intero
  • 1 cartella (dose) per taralli (30 gr. di cremor tartaro e 20 gr. di sodio di bicarbonato)

 

Preparazione

Iniziate sciogliendo la cartella per taralli all’interno del latte intero leggermente intiepidito. Successivamente, setacciate la farina e unitela allo zucchero.

 

Inserite al centro le uova intere, la vanillina, la buccia di limone grattugiato e la sugna. Se gradite aggiungete anche due cucchiai di liquore strega.

Impastate mescolando per bene. Una volta ottenuto il panetto, lasciatelo riposare in frigo per circa 30/ 40 minuti. Create, ora, i vostri taralli a forma di ciambella! Su una teglia disponete la carta forno e adagiateli spennellando pochissimo tuorlo d’uovo per ogni tarallo e aggiungendo a pioggia un po’ di zucchero.

Preriscaldate il forno a 180 gradi e infornate per 30 minuti circa, fin quando non saranno dorati!

 

Vedrete che profumo uscirà dal vostro forno e per quanto tempo queste delizie accompagneranno le vostre giornate pasquali. Questi taralli dolci, difatti, possono essere comodamente conservati per qualche giorno. Buon dessert!

 

Foto: Cookist

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...