Riaperta al pubblico la Necropoli del Fusaro

Paola Palmieri

Riapertura della Necropoli del Fusaro

 

A comunicare la notizia della riapertura della Necropoli del Fusaro, è il sindaco Josi Gerardo Della Ragione.

 

Recuperata, dopo anni di degrado, sara visitabile facilmente ai visitatori, la necropoli si trova in una posizione strategica lungo il percorso turistico e culturale, che collega la Casina Vanvitelliana del Fusaro con le Terme di Baia.

 

“E’ una gemma nascosta della nostra citta’, posta in un luogo strategico. A meta’ strada tra la parte borbonica e quella romana. Bacoli e’ ricca di tesori, ovunque. Vogliamo valorizzarli tutti, in un unico insieme” – ha dichiarato il sindaco, Josi Gerardo Della Ragione .

 

Per l’occasione è stata inaugurata l’esposizione dell’artista Antonio Fontanella: “Sguardi di vita: la necropoli del Fusaro ed il tempo nel mondo antico”. Il colombario sito in via Virgilio e’ composto da una serie di stanze a livello della strada e da un ambiente ipogeo caratterizzato da piccole nicchie nelle pareti per allocarvi le urne cinerarie, pratica in uso negli antichi romani alla meta’ del II secolo d.C. . La peculiarità del colombario è la struttura a pianta circolare con copertura a cupola tutto in opera laterizia. Anche l architettura è curata. Di certo la struttura era di famiglie facoltose come rilevato da sette epigrafi funerarie di ‘liberti’ appartenuti a diverse ricche famiglie dell’area flegrea, portate alla luce dagli scavi degli anni ’70.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu