Renato Zero: “Sanremo ha bocciato la mia canzone d’amore per Napoli”

Fabio Avallone
Renato Zero: “Sanremo ha bocciato la mia canzone d’amore per Napoli”
Vota questo articolo

Il cantante è su tutte le furie

Si chiama Nanà il pezzo che il grandissimo Renato Zero voleva portare a Sanremo. Lo ha Scritto insieme a Sal Da Vinci ed è, parole sue, un inno d’amore per Napoli.

In un’intervista rilasciata al Mattino Renato Zero non ha nascosto il suo disappunto per l’esclusione: “Avevo scritto, in questo momento, un inno d’amore per Napoli città aperta, Nanà appunto: possibile che non meritasse di essere tra i 22 brani scelti? Tutti migliori del mio? Tutte voci migliori di quella di Sal?”

Naturalmente non sappiamo, in questo momento, se l’esclusione sia meritata o meno. Quello che sappiamo è che sul palco dell’Ariston mancherà un pezzo di Napoli e questo non può che dispiacerci. A tenere alto l’orgoglio partenopeo saranno, dunque, Gigi d’Alessio e Clementino fra i Big, e Maldestro e Lele tra i Giovani.

Renato Zero ha scritto con Sal Da Vinci non solo la canzone per Sanremo, ma quasi tutto il suo nuovo album che è intitolato “Non si fanno prigionieri“. Per chi volesse ascoltare il brano che purtroppo non potremo ascoltare a Sanremo segnaliamo che stasera si esibirà al Palasele di Eboli e che c’è ancora qualche biglietto disponibile.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu