Regione Campania: spostato l’orario di chiusura per “la movida”

Valentina Cosentino

 

Con l’ordinanza n. 53 del 29 maggio 2020 il presidente De Luca rettifica gli orari di apertura e le modalità di servizio per i cosidetti locali della movida.

 

In paricolare la chiusura dalle ore 23.00 viene spostata alle ore 1.00, ma con particolari limitazioni legate al servizio.

 

Questi i punti principali dell’ordinanza valida la momento fino al 15 giugno:

  • è fatto divieto di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, dopo le ore 22,00 da parte di qualsiasi esercizio commerciale (ivi compresi bar, chioschi, pizzerie, ristoranti, pub, vinerie, supermercati) e con distributori automatici;
  • dalle ore 22,00 alle ore 6,00, è fatto divieto di consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, ivi comprese le ville e i parchi comunali;
  • per i bar, ‘baretti’, vinerie, gelaterie, pasticcerie, chioschi ed esercizi di somministrazione ambulante di bibite, resta consentita la facoltà di apertura a partire dalle ore 5,00 ed è disposto l’obbligo di chiusura entro le ore 01:00, con obbligo di somministrazione esclusivamente al banco o ai tavoli a partire dalle ore 22,00.
  •  Come da precedente ordinanza, non vi sono limitazioni nell’orario di chiusura di ristoranti, pub e pizzerie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu