Napoli: Raggiunto l’accordo tra ANM, Comune e sindacati!

Raul Pica
Napoli: Raggiunto l’accordo tra ANM, Comune e sindacati!
Vota questo articolo

Nella giornata di ieri è stato siglato un accordo tra l’Amministrazione comunale, ANM e tutte le sigle sindacali del trasporto. Il raggiungimento di tale intesa è da considerarsi un risultato importante e significativo in quanto ha consentito di raggiungere obiettivi come, la messa in sicurezza e il rilancio dell’Azienda Napoletana Mobilità, l’equilibrio di bilancio della stessa, e l’offerta di un servizio di trasporto più efficiente per la città.

L’accordo siglato, oltre al rafforzamento dell’efficienza e alla riduzione degli sprechi, si basa sulla messa in sicurezza dell’azienda, in quanto contiene una serie di costi senza consegnare all’incertezza i lavoratori. Infatti, insieme all’intervento per ridurre le parti variabili delle retribuzioni dei dirigenti ed i superminimi, si conferma il ricorso alla Naspi e la mobilità fra partecipate con priorità per chi si metterà a disposizione volontariamente, per gli inidonei, per quanti operano in attività dismesse.

L’azienda intanto ha anche predisposto la documentazione necessaria all’approvazione del bilancio 2016 al fine di garantire la continuità aziendale grazie alla garanzia ricevuta dall’azionista Comune di Napoli del conferimento dei beni per l’aumento del capitale sociale necessario ad evitare la messa in liquidazione. Nei prossimi giorni verrà convocata l’assemblea dei soci.

Il protocollo inoltre s’impegna ad offrire più trasporto ai cittadini sia per consentire di raggiungere più facilmente le zone della città servite in modo insufficiente che incrementare gli orari di funzionamento di funicolari e metropolitane.

Infine dal 1 Novembre inizierà la vendita diretta dei biglietti nelle stazioni, nei punti più frequentati, a bordo dei mezzi, e alla stessa data prenderà il via una forte iniziativa per contrastare l’evasione, che è uno dei problemi principali a cui deve far fronte spesso il settore trasporti.

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu