Raccolta differenziata, la Regione sblocca 45 milioni di euro

Grande Napoli
Raccolta differenziata, la Regione sblocca 45 milioni di euro
Vota questo articolo

La Regione Campania firma l’accordo con il Conai per far partire in tutti i comuni la differenziata

Per aiutare i Comuni ad aumentare la raccolta differenziata dei rifiuti (che sia anche di buona qualità) la Regione Campania ha siglato oggi una convenzione con il Conai, il Consorzio per il recupero degli imballaggi. I Comuni interessati sono 25 (inclusa la città di Napoli) con un bacino di utenza di circa un milione e settecentomila abitanti, dove la raccolta differenziata al momento non ha raggiunto la soglia del 45 per cento.

L’obiettivo è quello di arrivare al 65%. Un piano articolato (i programmi operativi saranno pronti entro trenta giorni) che prevede l’avvio di un percorso di stabilizzazione degli addetti del Consorzio unico di bacino di Napoli e Caserta. Un piano di incentivo della raccolta differenziata che, come ha spiegato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, prevede un investimento complessivo di 45 milioni di euro. Il Conai provvederà a seguire la fase di start up del servizio, oltre a promuovere campagne di sensibilizzazione e comunicazione verso la cittadinanza.

“Il piano prevede la rimozione delle ecoballe – un’impresa gigantesca – il completamento della bonifica delle discariche; prevede l’incremento della raccolta differenziata fino al 65% su base regionale e la realizzazione di almeno 10 impianti di compostaggio per i quali stiamo preparando i bandi che saranno pronti entro il mese di luglio-.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu