Rabbia napoletana.

Grande Napoli

Da un profilo di facebook ho trovato una poesia che mi ha colpito molto, una poesia rabbiosa su quella parte di popolo napoletano che vuole il male di questa cittࠅ.

METTITEVE SCUORNO

Mettiteve scuorno,
sputateve ‘n faccia,
uommene ‘e niente, fà veze e vennute.
‘E Napule, riggina d’ ‘e riggine,
n’avite fatta ‘o regno d’ ‘a zuzzimma.
Ato che “carta sporca” o carta straccia,
cu ‘e mmane voste nchiavecate ‘e lota,
‘sta terra, ch’era tutto nu ricamo,
è addeventata ‘a peggio d’ ‘e mmappine,
ha perzo ogni speranza, ogni allerezza,
e addò na vota ce cantava ‘o sole
mo è chianto, lutto, spà seme, tristezza.

Pulitece canaglie e mariuole,
senza cuscienza, senza sentimente,
ammanigliate cu ‘e cchiù nfame cà ntere,
cu ‘a peggia razza d’ ‘a mazzamma ‘e ll’uommene,

‘a terra d”e ccanzone e d’ ‘a poesia

l’avite fatta addeventà  nu cesso,
e pe’ na vranca ‘e sorde spuorche ‘e sango
vuie ve siete vennute onore e gloria
d’ ‘o popolo cchiù bello ‘e tutto ‘o munno
senza addunarve ‘e quanto e quantu male
le stiveve facenno,
senza addunarve
ca stiveve accerenno
‘o sango vuosto stesso, ‘e figlie vuoste.
Ah, delinquente, maleritte, nfame,

Dio

maie c’ha dda perdunà  stu tradimento,
avita pavà  tutto, caro e amaro,
e d’ ‘a streppegna vosta s’ha dda perdere
ogni à ceno, ogni nomme, ogni ricordo…
Ll’aneme voste, prigiuniere e schiave
‘e tutto ‘o mmale fatto,
so’ cundannate a chiagnere int’ ‘o fuoco
striscianno eternamente int’ ‘a munnezza.
Ll’aneme voste, cunzumate e perze,
nun ce pò sta’ pe’ lloro nè pietà ,
nè pace, nè salvezza!

Raffaele Pisani



Comments to Rabbia napoletana.

  • certoche à reggina d’e reggine non merita una classe politica canaglia e mariola.Ma mi pare che qualcosa stia cambiando, soprattutto nalla coscienza dei napoletani che si stanno rendendo conto di vivere in una meravigliosa città ricca di storia e di cultura.Forse la presenza di decine di migliaia di turisti ha convinto i napoletani che, se ben governata, la città potrà riprendere il suo ruolo di capitale d’europa che ha sempre avuto nel passato. grazie

    ottavio amodio 4 novembre 2016 12:38 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu