Psicosi Coronavirus a Napoli: in biblioteca con la mascherina gli studenti del Nord

Valentina Cosentino

 

Sta facendo discutere la decisione della BUN (Biblioteca Universitaria di Napoli) sita in via Giovanni Paladino che prevede l’uso della mascherina e la consultazione dei testi in sala dedicata per studenti residenti al Nord.

 

Racconta la sua esperienza a Repubblica uno studente residente  aNapoli da anni per motivi di studio che è stato sottoposto ad un vero e proprio interrogatorio da parte degli addetti al controllo. Alla sua richiesta di spiegazioni sulla necessità di tali domande vengono rese note le nuove norme disposte in maniera arbitraria e senza preavviso dalla direzione.

 

Non ci sono al momento da parte del MIBACT precise disposizioni, ma solo invito alla prudenza e all’osservanza delle norme igienico sanitarie. La disposizione della BUN seppure fatta con intento preventivo non tiene conto del buonsenso poiché valuta solo la residenza senza tener conto dei motivi che guidano gli utenti in città e se per caso non fossero invece a Napoli da anni per studiare.

 

Anche se non discriminatorio nelle intenzioni il provvedimento così come applicato lo rende tale e contribuisce a generare panico e paura.

Fonte: repubblica.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu