Emancipazione e uguaglianza: per la prima volta a Napoli una donna prorettrice

Maurizio Guariniello

Il Rettore dell’Università Federico II, Matteo Lorito, ha nominato il suo vice. Si tratta della professoressa Rita Maria Antonietta Mastrullo.

 

È la prima volta che una donna viene rivestita di quest’incarico nell’Ateneo napoletano.

 

La professoressa Mastrullo è un ingegnere elettrotecnico, dirige il dipartimento di Ingegneria Industriale all’Università da un anno, ed è docente di Fisica e Tecnica del freddo.

 

“Le motivazioni di questa scelta – così il Rettore in una comunicazione scritta a tutta la comunità della Federico II – risiedono nel fatto che la professoressa Mastrullo ha rivestito molti e diversi ruoli gestionali all’interno dell’Ateneo e vanta una profonda conoscenza della macchina organizzativa e amministrativa, unita ad una riconosciuta autorevolezza scientifica e di docente da sempre sensibile alle esigenze dei nostri studenti. La mia decisione, maturata seguendo un percorso che ha preso in considerazione tanti altri colleghi altrettanto meritevoli, è stata rafforzata dall’aver registrato quanti esponenti delle diverse aree culturali dell’Ateneo abbiano apprezzato come la professoressa Mastrullo, nell’arco di tutta la sua lunga carriera, sia stata capace di dedicarsi alla nostra Istituzione e abbia svolto i suoi compiti istituzionali con efficacia e concretezza”.

 

Ed aggiunge: ‘Ho ritenuto importante e necessario dare un segnale forte a favore delle pari opportunità di genere, ponendo per la prima volta ai vertici del nostro antichissimo Ateneo un’esponente del mondo accademico femminile che rappresenta ancora oggi una risorsa non pienamente valorizzata”.

 

Un bell’esempio di progresso culturale e di riconoscimento di uguaglianza, con una figura femminile ad ottenere un ruolo professionale di grande visibilità e prestigio.

 

(fonte ansa.it)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu