Pompei: nuove sensazionali scoperte dagli scavi nella città antica

Paola Palmieri
Pompei: nuove sensazionali scoperte dagli scavi nella città antica
Vota questo articolo

Una nuova scoperta è stata fatta a Pompei nell’area di San Paolino, nei pressi di Porta di Stabia uno degli accessi dell’antica città, si tratta di una tomba monumentale con epigrafe funeraria lunga circa 4 metri.

Una nuova scoperta è stata fatta a Pompei nell’area di San Paolino, nei pressi di Porta di Stabia uno degli accessi dell’antica città, si tratta di una tomba monumentale con epigrafe funeraria lunga circa 4 metri.

 

L’iscrizione riporta le tappe più importanti della sua vita, acquisizione toga virile e nozze e la descrizione delle attività che hanno accompagnato questi eventi come banchetti pubblici, elargizioni liberali, organizzazione di giochi gladiatori e combattimenti con belve feroci.

 

Si ipotizza che il monumento ritrovato potrebbe essere completato con un bassorilievo marmoreo con scene di combattimenti e scene di processione, conservato al Museo Archeologico Nazionale di Napoli e di cui finora non si conosceva il contesto di provenienza.

 

Ed è proprio il legame con questo bassorilievo che ha sollevato il problema relativo all’identità del defunto. Tradizionalmente quest’opera è stata attribuita fin dal suo rinvenimento a Clodio Flacco noto finanziatore di spettacoli da circo a Pompei. Gli studiosi tuttavia propendo piuttosto a Cneus Clovatius di cui si conserva una sepoltura poco distante nella stessa area.

 

Insomma enigmi tutti pompeiani che oggi a 2000 anni di distanza dalla tremenda non smettono di attrarre e conquistare studiosi e turisti!

 

Il monumento sarà mostrato in anteprima alla stampa oggi 26 luglio alle ore 11.30. (Fonte la Repubblica.it)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu