La rinascita di Piazza Plebisicito: apriranno caffè e botteghe!

Fabio Avallone
La rinascita di Piazza Plebisicito: apriranno caffè e botteghe!
Vota questo articolo

Il nuovo progetto per la rinascita del Plebiscito

Ci si lavorava da anni, ma finalmente la lunga strada che portava alla riqualificazione della piazza più famosa e bella di Napoli pare giunta al termine.

Prefettura, Comune, Demanio e Fec (Fondo edifici di culto), firmeranno in Prefettura l’accordo in base al quale saranno messi a bando i locali sotto il porticato della Basilica di San Francesco di Paola.

Da quando è stata pedonalizzata, negli anni ’90, Piazza Plebiscito è stata restituita agli occhi di napoletani e turisti, è stata il palcoscenico di grandi eventi, ma non è mai stata realmente vissuta.

Nei locali, molti dei quali attualmente vuoti e in abbandono, potranno così trovare spazio botteghe, librerie e caffè, sul modello delle tante piazze celebri d’Europa, a partire da Piazza San Marco.

La lunga trattativa che ha  portato alla firma imminente del protocollo ha coinvolto anche la Curia, il Provvedidorato, la Soprintendenza, il ministero dell’Interno e quello dei Beni culturali.

Piazza Plebisicito, non dimentichiamolo, è il simbolo di una città il cui centro storico è patrimonio mondiale dell’Unesco e merita di essere valorizzata nel migliore dei modi. La riqualificazione del porticato, con la possibile presenza di tante eccellenze napoletane, potrebbe diventare il biglietto da visita migliore per Napoli, non a caso sono tanti gli imprenditori che guardano con interesse al bando che sta per essere emesso.

 



Comments to La rinascita di Piazza Plebisicito: apriranno caffè e botteghe!

  • E quello che abbiamo sempre detto con la mia compagna ,sarebbe bellissima piena di vita ma senza deturpare la piazza solo farla vivere.

    Peppe borrelli 25 gennaio 2017 16:36 Rispondi
  • E a chi verrA’ data la possibilita’ di aperturasi un esercizio?

    Grazia 25 gennaio 2017 18:04 Rispondi
  • Prima di tutto cambiamo la toponomastica di questa meravigliosa piazza. E’ appurato che il plebiscito fu una grande truffa e, allo, dimentichiamolo: napoli ha tanti illustri personaggi da ricordare e onorare. C’è solo l’imbarazzo della scelta.E,poi, lasciamo la piazza come è (magari con una illuminazione più confacente al luogo): Le botteghe sotto il porticato andrebbero utilizzate per ricordare i mestieri tradizionali di napoli: presepi e pastori, ferro battuto, gli antichi “””seggettari”””, acquafrescai con le Mummure dell’acqua suffregna ecc. ecc.Mai friggitorie e paninoteche e, non sia mai un Mc Donald. Napoli è nostra e la piazza ci rappresenta. Grazie

    ottavio amodio 26 gennaio 2017 10:02 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu