Paura in Metro, uomo armato di coltello scatena il panico tra la gente

Grande Napoli
Vota questo articolo

Grande spavento tra i passeggeri della metro Linea 1. uomo armato ha seminato il panico nel convoglio.

Sono stati attimi di panico quelli vissuti dai passeggeri fermi in un treno della metro Linea 1 nella stazione di Colli Aminei. L’uomo armato di coltello è un clochard svedese di 31 anni, in Italia da venti mesi e già noto alle forze dell’ordine. Il panico si è diffuso rapidamente quando, dalla tasca dell’uomo, è caduto un coltello da cucina seghettato con lama da 30 centimetri. Alla vista dell’arma, sul convoglio è stato un fuggi fuggi generale, i passeggeri che erano nello stesso vagone hanno cominciato a gridare, accalcandosi nei pressi della porta del treno appena arrivato alla stazione Colli Aminei. In quegli istanti di panico, alcuni passeggeri sono stati travolti nella ressa, qualcuno è caduto e una donna è rimasta ferita alle ginocchia. La situazione, però, è rientrata in pochi minuti, i vigilanti della metro hanno subito disarmato l’uomo, palesemente ubriaco. Il 31enne è stato denunciato per porto abusivo di arma e resistenza a pubblico ufficiale.

«Era un uomo alto, scuro, forse un mulatto – racconta una testimone oculare all’Ansa – aveva una bandana sulla testa e portava dei pantaloni aderenti. L’ho notato già alla Stazione Università, dove sono salita. Una volta sul treno, affollato, è passato accanto a me e ad altri passeggeri e ha sollevato la maglietta, lasciando vedere un coltello lungo e affilato».

«L’uomo ha gridato qualcosa di incomprensibile, poi il treno è giunto alla stazione di Colli Aminei, e la gente è corsa via urlando. Nella ressa, alcuni sono caduti a terra, mentre altri hanno preso d’assalto le scale mobili».

Per fermarlo i poliziotti hanno ingaggiato una colluttazione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu