Ospedale di Salerno: installati i primi sensori sotto pelle per monitorare la glicemia

Paola Palmieri
Ospedale di Salerno: installati i primi sensori sotto pelle per monitorare la glicemia
Vota questo articolo

Sono stati impiantati all’ospedale Ruggi di Salerno i primi sensori sottocutanei per monitorare la glicemia.

Sono stati impiantati all’Ospedale Ruggi di Salerno i primi sensori sottocutanei per monitorare la glicemia. Il sistema hi-tech è stato progettato per misurare i valori del glucosio fino a 90 giorni senza che il sensore venga sostituito ogni settimana, i dati vengono inviati in modo automatico a un dispositivo mobile che invia notifiche sui valori del glucosio visibili su un app.

 

L’impianto viene installto in pochi minuti durante una seduta ambutoriale, con un piccolo taglietto fatto in anestesia locale. Il dottore Carrano, diabetolgo ha spiegato: “Gli algoritmi predittivi avvertono il paziente di probabili episodi di ipo o iperglicemia. Il paziente può condividere questi dati con il proprio medico curante in ogni momento attraverso il portale dedicato”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu