Ospedale Pascale, arriva la cura per le metastasi tumorali: è la prima in Italia

Grande Napoli
Ospedale Pascale, arriva la cura per le metastasi tumorali: è la prima in Italia
5 (100%) 2 votes

Per la prima volta in Italia viene scoperta la cura per combattere le metastasi tumorali ossei

L’Ospedale Pascale è sempre stato all’avanguardia nel trattamento e nella cura dei tumori. Ed infatti, proprio dall’ospedale napoletano arriva un nuovo sistema di cure per arginare le metastasi tumorali.

Il Pascale di Napoli ha presentato al Convegno Nazionale sulla Terapia del Dolore un metodo innovativo per curare le metastasi tumorali sperimentando una nuova cura  per combattere i tumori ossei benigni e lesioni di natura metastatica che riguardano l’apparato scheletrico.

Il nuovo ciclo di cure si basa su un sistema di ablazione a radiofrequenza ed è già stato sperimentato, per la prima volta in Italia, nell’unità complessa di Anestesia, Rianimazione e Terapia Antalgica del Pascale.

Il sistema si serve di due sonde raffreddate ad acqua e ad azione simultanea, che utilizzano energia ad alta frequenza in modo da mirare alla distruzione delle cellule tumorali. L’intervento è poco invasivo, adatto anche a pazienti già debilitati dalla chemioterapia e radioterapia.

Lo studio risulta fondamentale perché tutti i tumori, ma in particolare i tumori primari della mammella, della prostata, del fegato o dei polmoni, i cosiddetti tumori killer, possono metastatizzare la colonna vertebrale e questa terapia ridurrebbe dolori, fratture e crolli vertebrali.



Comments to Ospedale Pascale, arriva la cura per le metastasi tumorali: è la prima in Italia

  • ANCHE IN ITALIA ABBIAMO DELLE ECCELLENZE, QUANDO CI LASCIANO LAVORARE METTENDO A DISPOSIZIONE I MEZZI NECESSARI !!!

    PAOLA 19 ottobre 2016 12:05 Rispondi
  • Sono molto contenta di questa scoperta e che il Pascale sia il primo ospedale nel sud Italia ad iniziare queste cure che riguardano anche me operata di carcinoma al seno e metastasi ossee

    De Martinis Lucrezia 19 ottobre 2016 13:04 Rispondi
  • Purtroppo per esperienza quasi diretta(mia moglie)ho avuto modo di frequentare il Pascale per molti anni e grazie alla competenza, professionalità ed abnegazione scientifica ed umana dei medici,infermieri e personale tutto del reparto ematologia e senologico, sono ormai otto anni che mia moglie ha superato un brutto male con conseguenze altrettanto importanti.Non solo l’impegno dei medici è stato decisivo nel curare la malattia ma continua ancora con controlli continui e negli anni. Un plauso a loro e non mi meraviglia la loro eccellenza in campo mondiale! Quando si è meritevoli, mettiamo in risalto questi grandi medici napoletani e non, che lavorano un un Ospedale napoletano, dimostrazione che anche qui è possibile raggiungere grandi traguardi scientifici.Complimenti a tutti!!

    Luigi Russo 21 ottobre 2016 11:54 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu