Al Museo Acheologico c’è l’opera di Donatello che fu simbolo di Napoli

Grande Napoli
Al Museo Acheologico c’è l’opera di Donatello che fu simbolo di Napoli
Vota questo articolo

L’imponente opera di Donatello accoglierà tutti i visitatori del Museo Acheologico Nazionale di Napoli

L’incredibile opera commissionata dai Medici al maestro fiorentino è al museo archeologico di Napoli. Dal 19 novembre, sarà proprio Donatello ad accogliere turisti e visitatori in coda al Museo per ammirare l’opera che fu simbolo di Napoli.

La nota testa del cavallo nel palazzo di Diomede Carafa, l’opera commissionata a Donatello da re Alfonso il Magnanimo e destinata agli Aragona come regalo alla città di Napoli, fu cominciata nel 1456 e fu poi interrotta per molte ragioni concomitanti, tra cui la morte del sovrano (1458), la prima Guerra dei Baroni (1458 – 65) e la morte dell’artista (1466). Nel 1471 Lorenzo il Magnifico, su richiesta di Ferrante I, spedì la testa da Firenze a Napoli, come dono a Diomede Carafa, protetto del re. Nel cortile del suo palazzo in via San Biagio de’ Librai la testa fu ammirata fino al 1806, quando i Carafa la donarono a questo Museo come pezzo antico di gran fama.

L’arrivo di Donatello al museo archeologico di Napoli segna un momento epocale – commenta il direttore dell’Archeologico Paolo Giulierini – perché dimostra come la riflessione sull’antico a Napoli debba essere retrodatata di almeno tre secoli. Inizia, cioè, con il Rinascimento, ben prima della scoperta di Ercolano, Pompei ad opera dell’azione patrocinatrice dei Borbone”.

L’imponente opera è grande un metro e 75 centimetri, fu ammirata da Goethe nel quattrocentesco palazzo nobiliare che per secoli si è chiamato ‘il palazzo del cavallo di bronzo’.

Proprio per festeggiare l’opera di Donatello è stata organizzata la sfilata del Corteo Aragonese in abiti del 1400 che ieri ha animato via Toledo

Foto copertina di Riccardo Siano



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu