O’ cappiell’ ‘e Pulecenella: la pizza diventa un cono!

Valentina Cosentino
O’ cappiell’ ‘e Pulecenella: la pizza diventa un cono!
Vota questo articolo

A Napoli tutto è possibile in fatto di pizza e quando sembra che già tutto si stato inventato arriva la novità di Bell e Kavr, un piccolo locale aperto da poco a Via Portamedina, nel cuore della Pignasecca.

Qui dall’idea di Alessandro Borella, il giovanissimo pizzaiolo, nasce O’ cappiell ‘e Pulecenella. Si tratta di un cono di pasta fritto e poi infornata per renderlo maggiormente friabile e che può essere farcito in maniera varia.

Il nome nasce proprio dalla volontà di rendere omaggio alla più celebre delle maschere di Napoli appunto Pulcinella e in particolare al duo caratteristico cappello a forma di cono.

L’impasto, leggessimo e gustoso, viene lasciato lievitare per ben 48 ore, e può essere farcito come una classica margherita o con la gustosa variante gourmet con provola, mortadella, crema e granella di pistacchio di Bronte o con la scarola.

Qualsiasi sia la scelta c’è la sicurezza che gli ingredienti adoperati sono di primissima qualità e preparati come tradizione comanda, come il pesto di pistacchio o il classico sugo alla Genovese.

Bell e Kavr sostiene con questa sua creazione l’iter iniziato circa un anno fa finalizzato all’inserimento della maschera di Pulcinella nella lista dei beni culturali patrimonio dell’umanità tutelati dell’Unesco. e di concerto con il comitato promotore della candidatura attiverà ben presto

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu