Nuove meraviglie dal mare di Napoli: lo spettacolare recupero dei Carabinieri

Valentina Cosentino

 

E’ di pochi giorni fa il video diffuso dall’Arma dei Carabinieri con il recupero di un importante reperto archeologico nelle acque antistanti il quartiere Chiaia.

 

I carabinieri del Nucleo Subacquei di Napoli  nel corso di servizi di immersione hanno individuato un’anfora di alta circa 90.  Il reperto è databile al primo secolo dopo Cristo ed è stato rinvenuto ad a una profondità di circa 50 metri; recuperato con la collaborazione deiCarabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale,  il reperto sarà ora sottoposto alle operazioni di desalinizzazione. La Soprintendenza archeologia delle belle arti e del paesaggio per l’area metropolitana di Napoli ha autorizzato e presenziato le operazioni di recupero.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu