New York chiama Napoli: apre il Museo della Pizza

Valentina Cosentino
New York chiama Napoli: apre il Museo della Pizza
Vota questo articolo

Ha aperto nei giorni scorsi a New York il Mopi, il museo della pizza a Brooklyn.

Si tratta di un museo pop up che rimarrà aperto al pubblico fino al 18 novembre. E’ stato ideato dallo studio di design di Brooklyn ‘Nameless Network’ e pensato per raccontare la pizza alla maniera della Pop Art.

 

Non un museo delò cibo ma una galleria con opere d’arte che esaltano la pizza.

 

Kareem Rahma, fondatore del museo e ceo di ‘Nameless Network’ così dichiara all’ANSA: “La pizza è l’unico cibo al mondo che si celebra sempre. Sia quando sei da solo e mangi una fetta o con i tuoi amici e famiglia e ne mangi una gigantesca. La stessa parola pizza vale ovunque, sia che tu sia in Israele, a New York, in Italia o in qualsiasi altro paese al mondo, pizza è pizza“.

 

Nell’idea dei creatori: “Il museo vuole essere un misto tra istruzione, intrattenimento e Instagram fun”. 

Nel tentativo anche di smorzare la polemica con i Napoletani che rivendicherebbero in quanto creatori, un unico vero museo della pizza, viene rivolto un messaggio di gratitudine: “Grazie Napoli, per aver benedetto il mondo con la miglior creazione, lo apprezziamo. La pizza è come le piramidi d’Egitto del cibo“.

 

Le opere presenti spaziano da improbabili veneri di botticelli che mangiano pizza alla collezione di scatole da asporto per pizza di Scott Wiener,  nel Guinness dei primati  per la collezione più grande al mondo di scatole di pizza da asporto.

 

Per ora il museo sarà aperto fino alla metà di Novembre, ma è nelle intenzioni dei fondatori trasformarlo in un museo permanente.

 

Fonte e foto: ANSA

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu