Neonata down rifiutata da 7 famiglie: adottata da Luca, papà single

Grande Napoli
Neonata down rifiutata da 7 famiglie: adottata da Luca, papà single
Vota questo articolo

Ora è tra le braccia di un uomo speciale

 

Una vita in salita quella della piccola neonata down abbandonata in ospedale dalla madre. La piccola è stata affidata dal tribunale dei minori di Napoli a un single dopo il no categorico di 7 coppie di aspiranti genitori.

 

Per giorni i giudici hanno contattato le famiglie in lista d’attesa per dare in adozione la piccola lasciata dopo un parto anonimo ma nessuna di loro si è resa disponibile ad accogliere la neonata affetta da disabilità di fatto in Italia non è consentita ai single di adottare, ma una possibilità è offerta, come ricorda il Mattino, con l’iscrizione al registro speciale per le adozioni, laddove la legge consente l’adozione di un bambino con grave disabilità, o vittima di speciali condizioni, anche da parte di chi non vive in coppia.

 

Ora, dopo 18 mesi di preaffido, Luca Trapanese, il coraggioso papà che decise di prenderla con sè, ha avuto in adozione definitiva la piccola Alba.

 

Non mancano nella vita di Alba i riferimenti femminili, dalla madrine alle nonne. Luca ha una lunga storia di volontariato  con i bambini malati o con disabilità ed è stata per lui una scelta molto naturale.

Questi mesi di convivenza con la bambina  in un libro in uscita per Einaudi e scritto a quatto mani con Luca Mercadante intitolato “Nata per me“.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu