Nennella: origine, significato e utilizzi del termine napoletano

Napoletanità
Articolo di , 14 Gen 2021

Il napoletano è stato riconosciuto dall’UNESCO come vera e propria lingua. In quanto tale è molto ricca, articolata e particolareggiata. Nel corso del tempo ha subito molteplici influenze da tutti i popoli giunti in città che, con la propria cultura, hanno arricchito quella partenopea.

L’influenza spagnola

La dominazione spagnola è sicuramente quella più influente ancora oggi. In città è semplice respirarne l’ascendente. È possibile infatti percepirne il ricordo nell’arte, nell’architettura e in tanti piccoli dettagli. Ma, allo stesso modo, il legame con lo Stato in questione è palpabile nella nostra lingua. Esistono appunto svariati termini napoletani provenienti proprio dallo spagnolo.

Niña

Niña è uno dei vocaboli rubati alla Spagna e personalizzati. A lui dobbiamo la parola nostrana nennella, alla quale è stato aggiunto il tipico suffisso campano. Il termine ispanico sta a significare piccola fanciulla, ragazzina. È utilizzato lì, perciò, per riferirsi a un’infante.

Nennella

In Campania, invece, nennella ha molto più di un solo utilizzo. Di base ha lo stesso significato del termine ispanico, quello di bambina. Nella colorita lingua napoletana, però, viene utilizzato davvero in mille modi differenti per altrettante situazioni.

Gli utilizzi campani

A prescindere dal riferimento a nasciture, neonate e bambine, nennella espande i suoi orizzonti. Assume, così, valori del tutto differenti. Si utilizza anche quando la piccola di casa, la nennella di casa, è ormai cresciuta. Quest’ultima resta tradizionalmente ancora la persona da proteggere, da guardare con un occhio attento e con un affetto particolare. Allo stesso modo viene usato per l’innamorata, per la quale nennella è un vezzeggiativo molto tenero e altrettanto comune. C’è, ovviamente, anche l’aspetto negativo, che prevede l’uso di nennella per sottintendere la scarsa maturità di una donna presa di mira.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...