Natale 2020 a Napoli: la cultura che resiste, tra arte ed installazioni luminose

Maurizio Guariniello

La pandemia ha messo in ginocchio l’industria della cultura con il divieto di eventi dal vivo.

 

In questa cornice prendono luce tre iniziative a sostegno del comparto culturale, tese a sostenere coloro che sono impiegati nel settore e nel portare avanti, nonostante tutto, la condivisione di cultura e conoscenza.

Progetti che abbracciano varie arti performative: musica, teatro, danza, e scenografia, con l’amplio coinvolgimento di artisti della città.

Napoli suona ancora

Il progetto nasce dalla collaborazione tra Assessorato alla Cultura ed al Turismo del Comune di Napoli, ed Arealive. Più di 100 musicisti coinvolti, con generi musicali a 360° che contemplano differenti gusti e target: dal jazz alla musica da camera.

Il quartier generale di questa kermesse senza spettatori sarà il PAN, Palazzo delle Arti Napoli, dove saranno videoregistrate le performance che confluiranno in contenuti audio-visivi fruibili dal pubblico. Altra location prescelta il Maschio Angioino.

(H)EARTH

“Ecosystem of arts and theatre” mette al centro l’arte e la cultura, riconoscendone il ruolo morale oltre che economico. Cultura intesa come capacità di riprogettare il futuro, guardando oltre il momento critico per dare forma e vitalità a una nuova normalità.

Protagonisti tanti piccoli teatri, luoghi dove si svolgeranno numerose performance da ora e sino ad inizio 2021.

Teatri Associati di Napoli e Teatro Area Nord i promulgatori di quest’iniziativa, che nel disegno dell’Assessorato è tesa a fungere da iniettore per l’economia ed ammortizzatore dell’attuale precarietà nel settore.

Luci sulla città

Quest’anno le classiche luci natalizie cedono il passo a installazioni luminose, che diventano monito e simbolo di speranza in tempi di crisi. Copertura dell’intera area della città di Napoli, nessun quartiere escluso.

Il primo ad illuminarsi, il Maschio Angioino oggi, a cui faranno seguito tutti gli altri luoghi deputati ed inclusi nel progetto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu