Nasce Maximall Pompeii: il più grande centro commerciale del Sud

Maximall Pompeii
Fabio Avallone
Nasce Maximall Pompeii: il più grande centro commerciale del Sud
5 (100%) 3 votes

A pochi passi dagli scavi di Pompei sta per sorgere, nell’area che ospitava lo stabilimento della Tecnotubi, nel territorio di Torre Annunziata, un vero e proprio paradiso per gli amanti dello shopping. Si chiamerà Maximall Pompeii, vedrà la luce nel primo semestre del 2019 e promette numeri da capogiro.

195.000 mq di superficie esterna, 38.250 mq al coperto, un parcheggio in grado di ospitare oltre 4.000 autovetture, un Cinema con 8 sale e, naturalmente, oltre 200 tra negozi e ristoranti.

Dovrebbe, quindi, prendere vita finalmente un’attività commerciale in grado di sfruttare l’enorme flusso di visitatori che, tra gli scavi ed il Santuario, ogni anno arriva a Pompei.

Il centro commerciale, infatti, avrà un’entrata vicinissima all’ingresso degli scavi di Porta Marina Superiore e darà la possibilità ai turisti, dopo una mattinata dedicata all’arte e alla cultura, di accontentare anche i propri bisogni più effimeri.

Il Maximall – Pompeii, ovviamente, costituirà anche un’enorme opportunità di lavoro per tutta la zona. Sono stimate in alcune migliaia i posti di lavoro che vedranno la luce grazie all’insediamento del colosso commerciale.

 



Comments to Nasce Maximall Pompeii: il più grande centro commerciale del Sud

  • Micandidoperun posto di lavoro presso Maximall

    gelsomina vastarella 2 agosto 2017 7:43 Rispondi
    • Bellissimo possiamo fare curriculum

      Laura girolama 12 settembre 2017 7:43 Rispondi
  • Ma dico io: non c’e’ lavoro, non ci soldi, c’e’ la crisi.. ma che deve andare a spendere in questi centri commerciali? Io sospetto che sia solo una maniera per la camorra di riciclare denaro sporco sotto gli occhi (compiacenti) di forze dell’ordine e politici (che ci guadagnano..)

    Michele 12 settembre 2017 15:59 Rispondi
  • se per posto di lavoro sta per:milioni di negozi chiusi nelle zone limitrofe con proprietari gente del posto che fanno girare l economia del paese,oppure contentini da parte delle attivita commerciali all interno con buste paga scandalose come quelle della cartiera di pompei.dalle nostre zone quello che ci serve sono parchi naturali riserve d ossigeno,posti dove poter far giocare i nostri bambini in santa pace e non far giocare i soliti camorristi che reciclano denaro sporco con ditte edili che creano strutture fatiscenti

    savoia 2 novembre 2017 10:16 Rispondi
  • Sarà dura ora per chi fa ip parcheggiatore abusivo.
    4000 posti auto…gratis

    Francesco 2 novembre 2017 19:38 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu