Nasce “Infinity”, l’involtino di pizza che non teme la prova costume!

Nasce “Infinity”, l’involtino di pizza che non teme la prova costume!
Vota questo articolo

Dalla creatività del maestro pizzaiolo Luigi d’Auria patron della pizzeria vomerese “Mondo Pizza” (sita in via Francesco Netti, 1) nasce il giro di pizza “Infinity”, un alimento fatto con ingredienti healthy di qualità che danno vita a un involtino colorato dal gusto extrasensoriale, che “tende all’infinito”. Con l’estate alle porte si avvicina anche la prova costume ed è così che a Luigi è venuta l’idea di inventare un prodotto molto leggero e digeribile, con una pasta a lenta lievitazione farcita con ingredienti light come la mozzarella fior di latte “magra”, i pomodorini datterini e lo yogurt.

Mai condannare la pizza! E’ una pietanza completa e, se l’impasto è fatto a regola d’arte e gli ingredienti utilizzati per la farcitura sono di qualità, molto digeribile – spiega Luigi D’Auria -. Può essere consumata anche dagli sportivi o da chi segue un regime dietetico ipocalarico. Ad esempio il pomodoro, un must have della pizza, contiene vitamine, sali minerali e antiossidanti”.

Oltre alla versione ipocalorica si trovano anche le varianti più gustose dei giri di pizza: parmigiana e fiordilatte; salsiccia, friarielli e fiordilatte; prosciutto cotto e fiordilatte; verdure (di stagione) e fiordilatte. Grazie alle tante pizze e birre presenti nel menu, la pizzeria “Mondo Pizza” è la prima su Tripadvisor, con 218 recensioni eccellenti che ne esaltano il servizio, il personale e soprattutto i giri di pizza a base di yogurt, un connubio insolito ma molto apprezzato dagli amanti della cucina leggera e delicata.

La scuola di Luigi d’Auria, “pizzaiolo filosofo”

Luigi, che appartiene ad un’importante famiglia di panificatori e pizzaioli, viene detto “filosofo” perché ha una sua visione tutta particolare dell’arte della pizza, essendo “fermamente convinto che le emozioni interagiscono con la materia e l’energia, plasmandone la struttura invisibile e che tutto ciò influisce sulla qualità del prodotto e sui suoi benefici nutrizionali”.

Egli ha deciso di condividere la sua esperienza con i membri dei suoi corsi amatoriali e dei suoi corsi professionali per pizzaioli. Gli argomenti delle sue lezioni riguardano la pizza napoletana (in forno), la pizza a metro (in forno), la pizza a pala (in forno elettrico), la pizza in teglia (in forno elettrico), la pizza acrobatica. Vi sono, inoltre, corsi di friggitoria, rosticceria, cucina e pasticceria.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu