Nasce Ecumano Space, l’hotel con piscina gratis per bimbi e disabili

Paola Palmieri
Nasce Ecumano Space, l’hotel con piscina gratis per bimbi e disabili
Vota questo articolo

Un nuova struttura nel cuore del centro storico per bambini e disabili.

 

Sarà inaugurato il 12 marzo il nuovo Hotel Ecumano Space, una nuova struttura, che sorge nel cuore del centro storico della città, al posto di un vecchio palazzo bombardato nella seconda guerra mondiale, a pochi passi da via Benedetto Croce e dalla chiesa di Santa Chiara.

 

Il nuovo hotel ha una piscina di 25 metri, solarium, sala attrezzi, fitness e hotel, ed è un nuovo spazio per lo sport, la ricettività e il tempo libero, e sarà messo completamente a disposizione dei disabili, bambini e ragazzi disagiati nella fascia che va da zero a 16 anni.

 

Sul sito del Comune di Napoli è stato già pubblicato l’avviso pubblico per l’individuazione di ragazzirientranti nelle fasce deboli fino ai 16 anni di età, residenti nella Municipalità 2.

 

La struttura è pubblica e tutti coloro appartenenti  alla II° municipalità possono partecipare alle varie attività tra cui corsi di nuoto e ginnastica. Inoltre una volta al mese gli spazi esterni potranno essere utilizzati gratuitamente e alcuni suoi locali potranno essere sfruttati anche dalle scuole del quartiere.

 

Il presidente della II Municipalità Francesco Chirico così racconta di Ecumano Space: “Sto seguendo questa operazione sin dall’inizio  e credo sia una grande opportunità per tutta la zona. “Ecumano space” è una struttura privata a uso pubblico, realizzata interamente con fondi privati. È l’effetto di una norma del Piano regolatore che permette di ricostruire volumi che occupano un dato spazio, a patto che ci sia una funzione pubblica. La funzione pubblica  sta nell’uso gratuito di alcuni servizi per persone disabili, bambini e ragazzi disagiati nella fascia da zero a 16 anni. Inoltre ci sarà la possibilità di usare alcuni spazi esterni gratuitamente una volta al mese e poi la struttura in alcune sue parti potrà essere utilizzata anche dalle scuole. Lì dove ora sorge lo spazio “Ecumano” c’era un palazzo bombardato durante la II Guerra mondiale ed era un rudere, mentre la parte posteriore era utilizzata come garage. Nella fase di realizzazione della struttura ci sono stati tanti incontri fatti con le persone del territorio, cercando di coinvolgere tutti, la Municipalità ha funzionato da catalizzatore e da punto di riferimento e di confronto”.

 

Fonte: Corriere del Mezzogiorno

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu