Napoli: pubblicato il modulo per il sostegno alle famiglie

Valentina Cosentino

 

Sul sito del Comune di Napoli, www.comune.napoli.it/sostegno-alla-spesa,  è attiva la piattaforma per accedere al Fondo di Solidarietà del Comune destinato agli abitanti in difficoltà economica a causa dell’emergenza coronavirus.

 

Il sistema è completamente informatizzato ed è possibile compilare direttamente online il modulo per inviarlo al Comune. I dati inseriti sono immediatamente confrontabili con quelli in possesso dell’ufficio anagrafe comunale. Un solo membro per famiglia potrà accedere al sussidio e sarà data precedenza alle famiglie con figli minori.

Le domande dovranno essere presentate entro il 10 aprile 2020.

 

Possono accedere al sistema tutti coloro in situazione di difficoltà con reddito zero o reddito perso a seguito dell’emergenza sanitaria e  che non godano di altri benefici e sussidi statali. I requisiti immessi nel sistema saranno immediatamente confrontati tramite codice fiscale con le banche dati già in possesso del comune per accertare che i richiedente ne abbia effettivamente diritto.

 

Una volta effettuato il controllo il sistema un Pin associato ad ogni richiedente che sarà inoltrato via e-mail o via sms e l’indicazione del supermercato convenzionato in cui dovrà recarsi, i giorni e la fascia oraria in cui potrà andare a fare la spesa per evitare code e assembramenti.

 

Il supermercato sarà indicato in relazione al luogo di residenza. La spesa potrà essere effettuata solo dal titolare dell’assegno che dovrà presentarsi munito di documento di identità, codice fiscale e PIN. La cifra concessa ad ogni beneficiario è di 300 euro e potranno essere spese 100 euro a settimana da spendere in un’unica soluzione.

Potranno essere acquistati solo i seguenti beni:

  • Prodotti alimentari di base non elaborati;
  • Salute e cura della persona ad esclusione di quelli di bellezza;
  • Pulizia e cura della casa;
  • Prodotti per la cura di bambini e neonati.

non è spendibile per:

  • alcolici (vino, birra e super alcolici vari);
  • arredi e corredi per la casa (es. stoviglie etc.).

I supermercati adotteranno prezzi ridotti e doneranno un uovo di pasqua ad ogni beneficiario.

 

Ogni settimana, una volta spesa la cifra il PIN si bloccherà per sbloccarsi dopo 7 giorni. I buoni spesa saranno erogati dopo il primo controllo, ma se a seguito di controlli più approfonditi il PIN non sarà rinnovato per le settimane seguenti.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu