Napoli piange per la morte di Checco Mazza, uno dei simboli di Marechiaro

Grande Napoli

era amato e conosciuto da tutti,  soprattutto a Posillipo dove negli anni era diventato praticamente un simbolo del borgo di Marechiaro.

Checco Mazza era socio di uno ristoranti  di successo di Napoli, nel quartiere Vomero.

Così lo ricordano i membri del gruppo Associazione Borgo Marechiaro”:

 

“Ci ha lasciati soli a combattere in questo mondo strano, pieno di bellezze e di meraviglie, ma anche di atrocità e di ingiustizie. In un mondo che a volte stordisce, lascia sbigottiti, che non fa capire perché un uomo giovane, bello e forte se ne va, in maniera così assurda e sofferente.

Marechiaro non sarà mai più la stessa, Checco caro, senza te…rimarrà sempre un bel puzzle di un meraviglioso paesaggio marino, ma senza un tassello. Senza di te le onde continueranno a rincorrersi per venirti a cercare, i gabbiani vagheranno tristi e sperduti nell’aria, le barche dondoleranno silenziose e mute. Ci si guarderà intorno e ci si domanderà…ma dove sei? Perché non stai qui a saltare da una barca all’altra? Perché non riemergi con la maschera e con la tua preda? Perchè non sarai più tu a mostrare fieramente la Madonnina pulita e brillante dopo averla prelevata dal tuo amato mare?

 

 

Per tutti noi sei stato un punto fermo, una certezza, sempre pronto ad offrire generosamente il tuo tempo e la tua disponibilità per risolvere qualsiasi problema. Con la tua solarità e con il tuo vocione festoso eri sempre pronto ad organizzare con amore e passione la pulizia dei fondali, ad allestire e proteggere a mare il campo di pallanuoto, ad andare a comprare addobbi natalizi per l’albero del Borgo, ad impegnarti con maestria e passione in prima persona durante la Sagra, a spiegare ai giovani i segreti del mondo della pesca. Perché invece ci hai lasciato ammutoliti, rendendo opaca e immobile questa strana estate?

 

Eppure nella tua vita già avevi lottato tanto. Avevi lottato fra le impetuose onde dell’Egeo quando governavi con maestria le vele, sfidando il terribile meltemi. Avevi lottato nelle profondità del mare uscendone sempre vittorioso, tanto da realizzare un sogno, quello di aprire un ristorante con specialità di mare, con il pesce pescato da te. Avevi lottato insieme alla malattia della tua dolce mamma per tanti anni, salutandola giusto in tempo per non farle vedere la tua terribile sofferenza… a lei avevi dedicato i tuoi sforzi per trasformare la vostra casa, arredandola con tanto amore, aprendola agli appassionati del tuo mondo, quello del mare. Perché non ce l’hai fatta anche questa volta?

 

Noi possiamo solo farti una promessa…che saremo sempre al fianco dei tuoi cari, che mai mancherà occasione per dire loro quanto ti abbiamo voluto bene, quanto sia stato un onore averti come amico.

Ci mancherai, uomo dolce e bello…, ci mancherai tanto, ma proprio tanto….ciao Checco.”



Comments to Napoli piange per la morte di Checco Mazza, uno dei simboli di Marechiaro

  • Mi dispiace tanto…un abbraccio riposo checco

    Avatar Anna Indiano 5 Settembre 2019 8:37 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu