Christmas Gospel Concert

Napoli, mare bianco a Mergellina: i primi risultati delle indagini

Valentina Cosentino

 

Secondo quando riportato dal Mattino sarebbe stato fermato dalle forze dell’ordine un primo indiziato per il disastro del Porto di Mergellina di ieri mattina.

 

Sarebbe stato fermato un autospurgatore di Caivano colpevole di aver versato una sostanza che sembrerebbe, in base alle prime analisi, essere idropittura o un composto molto simile, secondo quanto dichiarato dall’assero Borrrelli ieri in serata.

 

Gli inquirenti con vigili del fuoco, guardia di finanza, polizia municipale e tecnici del comune, ieri si sono concentrati su tutti gli scarichi della zona cercando anche nei cantieri della metropolitana tra Mergellina, Torretta e consolato americano. Lo sversamento dovrebbe essere avvenuto in realtà da un palazzo di Via Gramsci a pochi passi da Piazza Sannazzaro dove è stato fermato il sospettato.

 

Il tombino usato per lo sversamento sarebbe a pochi passi dal porto dove ancora galleggiava sostanza simile a quella rinvenuta in mare.

 

L’autospurgatore negava decisamente i fatti. Le indagini sono ancora in corso.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu