Napoli: lutto a Montesanto, scompare un pezzo di storia del quartiere

Valentina Cosentino
Napoli: lutto a Montesanto, scompare un pezzo di storia del quartiere
Vota questo articolo

 

Ieri Napoli ha salutato Fortuna Varriale, conosciuta nel popolare quartiere di Montesanto come «Fortuna de’ banane».

Fortuna aveva 93 anni e già da tempo non esercitava più a causa della malattia che la costringeva letto, ma erano in tanti ieri nella chiesa di Santa Maria delle Grazie a Montesanto a ricordarla e darle l’ultiomo saluto.

 

 

Roxy in the box, l’artista napoletana, aveva dedicato  a fortuna una sua opera pop, “Kill Banana”, ritraendolo con la inconica tuta gialla.

 

Così la ricorda l’artista: «Quando la incontrai per chiederle di fotografarla perché volevo fare un lavoro su di lei, fu molto disponibile e carina. Si preoccupava dei capelli spettinati e mi raccontò che in passato in tanti erano capitati lì e l’avevano fotografata. Addirittura una sua immagine si troverebbe in un museo americano, forse a Washington». «Risale a 12 anni fa, quando non era ancora scoppiato il boom di Napoli e sui social network non si parlava di tutti questi personaggi che caratterizzano la nostra città, dei veri e propri monumenti. E Fortuna era uno di questi personaggi, che col suo chioschetto stava in un punto che è uno snodo, quella piazzetta Montesanto dove ci sono le stazioni di metropolitana, cumana e funicolare. Tutti passavamo di là e lei c’era sempre: col freddo e col caldo». «Io la vedevo come un personaggio di Quentin Tarantino: le sue banane erano spade, i suoi occhi erano mirini con cui inquadrava tutti. Se il regista italoamericano l’avesse conosciuta, l’avrebbe fatta sua sicuramente»

Fonte: il Mattino



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu