Napoli: l’iniziativa del Comune per le librerie

Valentina Cosentino

 

Il Comune di Napoli per far fronte alle difficoltà di alcune categorie commerciali che stanno pagando un prezzo più alto in questo momento di crisi, ha promosso un’iniziativa che possa consentire alle librerie e cartolerie che insistono sul territorio comune di riprendere, seppure parzialmente, la propria attività nel rispetto del DPCM del 10 aprile 2020 e in ottemperanza alle disposizioni della Regione Campania previste dall’ordinanza n.32 del 12 aprile 2020.

 

 

Il Comune ha lanciato la campagna “Libri a casa” che promuove la consegna a domicilio da parte delle librerie cittadine. Il Comune garantirà la consegna a domicilio, gratuita per esercenti e clienti, dei libri che potranno essere ordinate dalle librerie aderenti all’iniziativa a mezzo internet o telefono.

 

Il comune ha lanciato, dunque, una manifestazione di interesse per le librerie che voglio aderire a questo piano di vendita. I libri dovranno essere confezionati seguendo le norme sanitarie  previste per la consegna di beni anche non essenziali  a domicilio dotando il personale degli apposti dispositivi di protezione.

 

Per la consegna il comune provvederà ad individuare un fornitore di servizi tramite procedura pubblica che possa garantire gli standard di sicurezza richiesti.

 

Per saperne di più è possibile collegarsi al sito del Comune di Napoli.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu