Napoli, intelligenza artificiale per sconfiggere il cancro alle ovaie

La tecnologia a supporto della medicina: un nuovo software di intelligenza artificiale è stato presentato a Napoli per individuare le aree a maggior rischio per lo sviluppo del cancro alle ovaie.

 

Un software di intelligenza artificiale per individuare le aree più a rischio su cui occorre indagare per il cancro alle ovaie. OvAI è il nome del programma.

 

Questa la scoperta presentata a Napoli nella tappa dell’Hack for Med Tour, iniziativa promossa da Medtronic, azienda tra le più importanti nel comparto della tecnologia medica.

Una scoperta che è stata realizzata grazie anche al supporto dell’Università Federico II.

Ed a presentare questo progetto sono stati proprio i fondatori di una nuova startup di scienziati, SynDiag.

 

Un software che di certo non si sostituisce al medico, ma che intende proporsi come valido ed innovativo supporto alla diagnosi.

I medici che intendono utilizzare questa nuova risorsa si registrano alla piattaforma condivisa da SynDiag e possono successivamente caricare ecografie da sottoporre all’intelligenza artificiale.

 

Un ausilio, pertanto, che apre un nuovo scenario nella clinica del tumore alle ovaie, costituendo un supporto affidabile ed innovativo per la diagnosi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu