Napoli: individuate 129 aree sicure in cui rifugiarsi in caso di terremoto

Paola Palmieri
Napoli: individuate 129 aree sicure in cui rifugiarsi in caso di terremoto
Vota questo articolo

Individuate 129 aree sicure in cui rifugiarsi

 

Sono state individuate le aree in cui la popolazione cittadina può radunarsi in caso di evento sismico. sarà discusso oggi nel Consiglio comunale di Napoli il piano comunale di emergenza di protezione civile per il rischio sismico proposto dalla Giunta comunale guidata dal sindaco Luigi de Magistris. La delibera è stata presentata in Commissione Ambiente, presieduta da Marco Gaudini, dall’assessore con delega alla Protezione civile Alessandra Clemente insieme al comandante della Polizia municipale di Napoli Ciro Esposito e alla geologa del servizio di Protezione civile Monica Amato.

 

Il piano di emergenza ha l’obiettivo di coordinare le risorse interne del Comune, e prevede una organizzazione per funzioni. Ne sono state individuate 12, un numero abbastanza nonostante la complessità del territorio comunale. In base alle funzioni, nell’organizzazione si articoleranno i rapporti con tutti gli altri Enti che sono coinvolti nella gestione dell’emergenza.

 

L’articolazione organizzativa prevede un Centro Operativo Comunale al quale si affiancano Centri Avanzati Municipali che fanno capo alle 10 Municipalità. Nel piano sono individuate 129 aree che vengono definite sicure, perché non interessate da altre tipologie di rischio nelle quali, in caso di evento sismico, la popolazione si può radunare. Queste aree sono state individuate con i tecnici delle municipalità. Ad esse si aggiungono altre aree, tradizionalmente utilizzate dalla popolazione, presso le quali comunque saranno installati dei punti radio in collaborazione con il volontariato e gli altri enti di Protezione Civile.

 

(Fonte il Mattino.it)

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu