“Napoli è una fogna infernale”, De Magistris querela il sindaco lombardo!

Grande Napoli
“Napoli è una fogna infernale”, De Magistris querela il sindaco lombardo!
Vota questo articolo

“Si sciacqui la bocca prima di parlare di Napoli” risponde De Magistris

Il sindaco lombardo, Claudio Bizzozero, accende la polemica a Napoli, definendo la nostra città “una fogna infernale”. Sui social, il primo cittadino di Cantù, cittadina nel cuore della Brianza lombarda,
si lascia andare ad affermazioni durissime contro Napoli e i napoletani.

Ad accendere l’odio di Bizzozero sono state le affermazioni del segretario della Lega, Matteo Salvini, rilasciate alla trasmissione Quinta Colonna su Rete 4 con le quali aveva definito “Napoli casa mia“.

Io avrei dovuto essere lì in trasmissione a quell’ora” – si legge nel post pubblicato dal sindaco di Cantù – “ma stranamente, verso le 15, mentre già ero a metà del viaggio per Roma, mi hanno telefonato dalla redazione per dirmi che sarei slittato nella seconda metà della trasmissione (cioè dopo la comparsata salviniana). Vi sembra un caso? A me per niente. Così il candidato premier naziunal partenopeo l’ho solo incrociato. Lui usciva dallo studio ed io entravo e, confesso, che mi ha fatto una sola impressione: mi è sembrato molto basso, anzi, più che basso direi piccolo. Un piccolo insignificante leaderuccio naziunal partenopeo che ha paura dei confronti pubblici con chi sa che lo metterebbe in difficoltà. Che un personaggio così insignificante rappresenti Napoli e la fogna italica non mi sorprende. Che rappresenti invece noi lombardi, mi sembra una nostra gravissima responsabilità“.

Ma il Sud insorge e sull’account del lombardo si riversano in moltissimi in difesa del Sud e di Napoli. Non sono bastate, però, le foto degli scorci più belli di Napoli a far cambiare idea al sindaco, che prosegue…

Prontissima la risposta del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: “il sindaco di Cantù, Claudio Bizzozero, si sciacqui la bocca e si prepari a una querela”. Già ieri pomeriggio, nell’immediatezza della notizia del suo delirante post, ho convocato nel mio ufficio il capo della nostra Avvocatura municipale per conferire ampio mandato per presentare all’Autorità giudiziaria querela per diffamazione – scrive in una nota –  ne dò notizia solo oggi perchè credevo che le parole di questo personaggio non meritassero una ribalta mediatica, che sta ora montando, ma solo gli atti formali della nostra Avvocatura e le aule di un tribunale per vederlo condannato al più presto”.

“E’ davvero vergognoso che un eletto del popolo possa permettersi di usare un linguaggio simile nei confronti della nostra città – conclude de Magistris – la rozzezza umana di fronte alla nostra cultura e alla nostra bellezza. Prima di parlare di Napoli il sindaco di Cantù prenda una brocca d’acqua pubblica bene comune e si sciacqui la bocca“.



Comments to “Napoli è una fogna infernale”, De Magistris querela il sindaco lombardo!

  • “””Lei è un cretino….si informi….si convinca….”””. Parole del grande Totò.E un vecchio adagio napoletano recitava: “””‘a mamma d’e strunz è sempre prena”””.Il sig. sindaco (minuscola perchè non merita la maiuscola che si usa per i grandi uomini)del paese dei mobili è cretino perchè non sa o non ricorda che quando dalle sue parti i suoi antenatierano ancora attaccati agli alberi per la coda al sud e a Napoli in particolare già fiorivano civiltà che hanno lasciato il segno nella storia.E’ “””strunz””” perchè ha messo in rete foto di una epoca passata e riconducibili ad un tempo che noi napoletani non dimentichiamo proprio per non ricadere negli stessi errori.Vorrei chiedere al sig. sindaco se ha mai avuto nella sua vita il privilegio di passeggiare per le strade di Napoli e vorrei chiedergli ancora quanti libri di Saviano ha letto; e vorrei sapere se tutti i cittadini di Cantù la pensano come il loro primo cittadino. Bravo il nostro Sindaco se querelerà quell’omuncolo che dovrà rendere conto delle sue parole davanti ad un Tribunale. Grazie

    ottavio amodio 24 marzo 2017 8:56 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu