Napoli è la città col maggior numero di Teatri in Italia

Napoli detiene il record del maggior numero di teatri in città: ben 33!

Arte e Cultura
Articolo di , 21 Nov 2022
1142

Il teatro napoletano affonda certamente le sue radici nell’antichità, grazie ai suoi precursori del  teatro greco.

La sua storia inizia a cavallo tra il 400 e il 500 quando, davanti alla corte aragonese, venivano rappresentate le vittorie e  le battaglie del condottiero Alfonso D’Aragona. Ma fu con Piero Antonio Caracciolo che le rappresentazioni persero il linguaggio forse troppo sofisticato per il popolo, dando la possibilità anche ai ceti minori di assistere agli spettacoli.

Questo diede inizio ad tradizione che vide la nascita di numerose compagnie e la conseguente costruzione di oltre trenta teatri in tutta la città.

Napoli, infatti, detiene il primato per il maggior numero di teatri in tutta l’Italia, ben 33 e noi vi condurremo in un piccolo tour in cui abbiamo selezionato alcuni tra più grandi e famosi, fino ad altri piccoli ma non meno affascinanti. Seguiteci!

Teatro San Carlo

 

Il teatro San Carlo è probabilmente il tempio della lirica più famoso in tutto il mondo. Non fu il primo teatro ad essere edificato a Napoli, ma nella prima metà del 700, Carlo III di Borbone ne volle costruire uno che rappresentasse la regalità, la nobiltà e il potere.

Fu costruito proprio accanto al Palazzo Reale, che si trova sull’immensa Piazza del Plebiscito e, attraverso i secoli e diverse ristrutturazioni, il teatro – così come ci appare – è un maestoso esempio di eleganza Neoclassica. Le balconate e i posti a sedere contano oltre 2.000 sedute. Ulteriore record è che qui che si tengono gli spettacoli di maggior prestigio: balletto, opera e gradi concerti sinfonici, diretti ed interpretati dai più grandi Maestri, come Riccardo Muti.

Teatro Mercadante, Teatro San Ferdinando e Teatro Totò

 

Il Teatro Mercadante, i cui lavori di ristrutturazione – dopo anni di inagibilità – stanno per terminare, apre le sue porte su piazza Municipio, non lontana da Palazzo Reale. Il Mercadante è stato il teatro dove Eduardo Scarpetta mise in scena le sue commedie più famose. Note come “farse”,  queste avevano lo scopo di prendersi gioco dell’alta società e di certi privilegi quasi inaccessibili ai ceti minori che però, riuscivano ad imporsi con humor e una buona dose di sfrontatezza, come accade in Miseria e Nobiltà.

Restando nell’ambito della famiglia del grande commediografo, ci spostiamo verso il Teatro San Ferdinando dove lavorò come autore, attore e regista Eduardo De Filippo, figlio naturale di Scarpetta e di Luisa De Filippo. Il teatro si trova nei pressi di via Foria, in una piazza dedicata proprio al grande Eduardo e fu croce e delizia per lui, che si indebitò per cercare di salvarlo. Alla fine, il teatro fu donato alla città di Napoli da suo figlio Luca del Filippo, compianto attore e regista.

Poco distante c’è piccolo teatro che vanta un programma particolare tutto basato sulla comicità. Dedicato al grande Antonio De Curtis, in arte Totò, il teatro che ne porta il nome, incentra i suoi spettacoli sul potere della risata, selezionando rappresentazioni e concorsi basati sull’umorismo e organizzando anche corsi e workshop sulla comicità, nel rispetto dell’eredità del grande Principe della Risata.

Salone Margherita, Teatro Augusteo e Teatro Sannazzaro

 

Foto da Pexels

Se facciamo un piccolo passo indietro di circa un secolo e mezzo, ci ritroviamo nel pieno della Belle Epoque. Il Salone Margherita si trova sotto la splendida Galleria Umberto I.

Fu il primo caffé concerto ed offriva svago e spensieratezza dopo i duri anni del colera e della criminalità che avevano imperversato nel quartiere San Ferdinando. Nell’anno del Risanamento, quando fu costruita la famosa galleria, due imprenditori ebbero l’idea di usarne i sotterranei per costruire un Café Chantant sul modello di quelli parigini, con una grande sala circolare, un palco mobile ed uno spazio che ospitava fino ad ottocento posti.

L’inaugurazione fu un successo: tutte le donne volevano imitare le ballerine delle Folies Bergére e del Moulin Rouge e tutti gli uomini restavano incantati da quelle bellezze scollacciate e dal loro accento francese, lingua che fu adottata da gran parte del personale.

Proprio all’uscita della Galleria Umberto, che dà su via Toledo, possiamo imbatterci nel Teatro Augusteo. Nonostante la sua fama si sia sviluppata nel corso del ventesimo secolo, il teatro fu edificato su un teatro già esistente costruito nel 700 da Luigi Vanvitelli, l’architetto che realizzò la splendida Reggia di Caserta. Grazie ai restauri degli ultimi decenni, il teatro ha acquisito sempre maggiore notorietà soprattutto tra i grandi artisti  contemporanei nazionali e internazionali che lo aggiungono tra le tappe delle loro tournée.

Il Teatro Sannazzaro, in via Chiaia, è famoso per il suo programma basato sull’ecletticità e varietà di stili e contenuti. Fu luogo di uno degli incontri più importanti dell’epoca, quello tra Eduardo De Filippo e Luigi Pirandello. I napoletani amanti della commedia sanno però anche che il volto e l’anima di questo meraviglioso teatro, sopravvissuto come molti a momenti difficili, di povertà e degrado,  appartengono a Luisa Conte. Attrice  energica e appassionata interprete di personaggi forti e risoluti nella Napoli dei poveri che non si arrendono mai.

Teatro Bellini

Situato proprio nei pressi dell’Accademia delle Belle Arti d Napoli, il Teatro Bellini vantava nella sua inaugurazione nell’800 soprattutto rappresentazioni classiche, opere, operette e sinfonia. Inoltre, era punto di ritrovo per intellettuali, fino al secondo dopoguerra, dove attraversò una grossa crisi, declassato a cinema e poi chiuso.

Fu rimesso in sesto dalla Fondazione Bellini che nel 1988, con Tato Russo, lo riportò all’antico splendore e dai suoi eredi che ne mantengono bellezza e tradizione, selezionando accuratamente gli spettacoli.

Lo spettacolo continua!

 

Come già detto nel titolo, Napoli detiene un record personale di presenza di teatri, grandi e piccoli, spesso suddivisi per tematiche.

Ad esempio, il Teatro Spazio Nuovo e Il Pozzo e il Pendolo, dove gli spettacoli hanno le affascinanti tinte del noir. E come dimenticare il San Carluccio, dove l’indimenticabile e compianto Massimo Troisi ha iniziato la sua carriera, raccontando uno spaccato di situazioni divertenti, reali e surreali e proprio a lui, attore e regista sensibile e incredibilmente profondo, è stato dedicato un altro piccolo Teatro Troisi.

Potremmo andare avanti ad oltranza, citando tutti i teatri della città, dal Vomero a Posillipo, da Fuorigrotta a Materdei, ma rischieremmo di trasformare il nostro piccolo tour in un banale elenco. Ciò che è veramente importante è che ognuno di essi, oltre a donarci ore ed ore di cultura, musica e divertimento, contribuisce con la propria scuola affinché tutti gli appassionati, dai più piccoli ai dilettanti finanche le compagnie amatoriali, di vivere la magica realtà del palcoscenico.

La verità è probabilmente riassumibile in una sola, semplice frase: se per i napoletani la vita è teatro, allora Napoli è palcoscenico, ed un solo spazio non sarebbe mai bastato!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...