Napoli: due volti di una città in una notte! Santoro e la festa dei vicoli!

Valentina Cosentino
Napoli: due volti di una città in una notte! Santoro e la festa dei vicoli!
Vota questo articolo

Ieri sera è stata una serata televisiva in cui la città di Napoli non ha fatto quella che esattamente può definirsi una “bella figura”. E’ stato trasmesso in prima serata su Rai Due il docufilm di Michele Santoro “Robinù”. Il giornalista nel suo film inchiesta ha raccontato quella che vine definita la “Paranza dei Bambini”, una realtà ai margini della legalità che ha inventato un nuovo modo di intendere la camorra e lo spaccio della droga. Sullo schermo i baby boss  che non hanno rispetto delle istituzioni, che rifuggono l’obbligo scolastico e hanno una precisa visione del proprio mondo.

 

Non si discute del merito dell’opera di Santoro, peraltro presentata con successo a più di un festival di settore, e nemmeno si vuole una realtà che esiste e che oggettivamente ha, proprio nelle ultime settimane, riacceso una vera e propria guerra in alcune zone della città, dove si è tornato a spare spesso e volentieri.

 

Quello che noi di Grande Napoli vogliamo far notare, e che i nostri lettori ci hanno suggerito, è che Napoli non è solo questo, come spesso la TV Nazionale non esita a raccontare, ma anche tanto altro.

 

Ieri sera, proprio mentre andava in onda Robinù, Grande Napoli era in diretta dal Centro Storico di Napoli dove un vicolo intero ha cantato e ballato al ritmo delle più belle canzoni napoletane con gente del posto e tanti turisti conquistati dall’atmosfera coinvolgente ed accogliente. Mentre trasmettevamo la nostra diretta tanti sono stati i commenti dei nostri lettori che sottolineavano proprio questa disparità, questa volontà a volte insistente di voler mostrare solo una Napoli che non funziona.

 

Non è una città che dimentica o ignora i problemi, ma è una città che conosce mille modi diversi per affrontarli. Uno di questi è passare attraverso il buono ed il bello che sa offrire a chi ci vive e a chi viene in visita.

 

Esistono tante anime di questa città, alla TV di stato, ai giornali specie quelli nazionali, si chiede di guardare oltre e di capire che il riscatto parte anche dall’immagine che di un posto, di una realtà, viene proposta.

La Napoli di Grande Napoli

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu