Napoli, ciak si gira! tutti i set cinematografici in città

Valentina Cosentino
Napoli, ciak si gira! tutti i set cinematografici in città
Vota questo articolo

Napoli negli ultimi mesi, ed ancora in questi giorni, si è trasformata in un unico gigantesco set cinematografico. Tanti, infatti, sono i registi che hanno scelto la città come location per film  serie tv.

Si comincia con i The Jackal, il talentuoso gruppo di videomaker che proprio in questi giorni è alla prese con “Addio fottuti musi verdi “, il loro primo lungometraggio. E’ quindi il turno dei  Manetti Bros con “Nunn è Napule” che girano un musical con Serena Rossi, Giampaolo Morelli e Raiz, tra il Porto di Napoli e l’Ospedale San Gennaro.

Tra i set in preparazione segnaliamo la scelta delle location tra Cuma e il centro storico per la serie tv “Sirene” ideata da Ivan Cotroneo. Marco Tullio Giordana invece, gira tra  Castelvolturno e Villa Literno il film tv  “Due Soldati“.  Mentre a comincerà la preparazione della terza serie di Gomorra.

Nei mesi scorsi  è stato facile incontrare Alessandro Gassman tra il centro città, Pizzofalcone e il Corso Vittorio Emanuele a Napoli per le riprese dell’attesa serie TV i Bastardi di Pizzofalcone, tratta dai romanzi di Maurizio de Giovanni.

Per diverse settimane in Galleria Umberto è stato possibile imbattersi in Micaela Ramazzotti ed Elio Germano protagonisti dell’ultimo film del maestro Gianni Amelio tratto dal romanzo «La tentazione di essere felici» secondo libro del giovane napoletano Lorenzo Marone.

Ormai pronto per le sale è “I Falchi” il nuovo film di Toni D’angelo con  Fortunato Cerlino (Don Pietro Savastano di Gomorra) e Michele Riondino,  girato tra Castel Volturno e Napoli con scene anche a San Domenico Maggiore.

La Napoli di ieri e di oggi è invece protagonista del docufilm  “Napoli ’44” di Francesco Patierno tratto dal volume di Norman Lewis ufficiale al seguito dell’esercito americano durante la seconda guerra mondiale che racconta, appunto, le difficoltà e dell’Italia meridionale e degli italiani in quel difficile periodo.  Foto, filmati d’epoca e riprese della Napoli di oggi, sopratutto in centro storico, si mescolano nella sua opera.

Pronte anche le riprese del nuovo film di Stefano IncertiLa parrucchiera“, con Cristina Donadio (Scianel di Gomorra) una commedia che attraverso le vite di due parrucchiere vuole raccontare lo scontro tra la Napoli bene e i Quartieri Spagnoli.

Tra le produzioni internazionali un cenno a parte merita  “Pompei under water“, titolo provvisorio di un documentario sull’area dei Campi flegrei.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu