Napoli a gonfie vele!

Grande Napoli

L’america’s Cup si è conclusa Domenica, con la Vittoria di Luna Rossa Swordfish, e quest’ ultima regata mette il punto alla tappa velistica partenopea delle Word Series, che ha portato più di un milione di persone sul lungomare della città di Napoli; complice della buona riuscita è stato anche il bel tempo e le temperature quasi estive.
Tirando le somme dopo 10 giorni di gare, questo evento è stato un gran successo per Napoli e per i napoletani e ha donato alla città una visibilità internazionale che non può che portare frutti per il futuro.
Le associazioni alberghiere sono state entusiaste dei risultati ottenuti; i turisti, sia italiani che stranieri non sono mancati, e pare che alcuni hotel del lungomare abbiano avuto il tutto esaurito nel week end di chiusura che ha visto il culmine dei festeggiamenti nella serata di Domenica.
Ma il turismo non si è fermato solo nella zona del lungomare, infatti anche le strutture ricettive più decentrate hanno riportato molte più prenotazioni rispetto allo stesso periodo del 2012, segno che questo evento, insieme a tutti quelli legati ad esso ha portato effettivamente più visitatori nella città di Napoli.
Ma l’America’s Cup non è stato solo un evento per i turisti, ma soprattutto per i napoletani; in migliaia si sono riversati sul “lungomare liberato” (ormai da mesi al centro di pungenti critiche o esaltanti approvazioni) per assistere alle regate o per fare un giro per il “villaggio”,che è sorto alle spalle della strada chiusa al traffico.
E proprio questi stand sono stati un valore aggiunto alla già bella cornice data dalle regate e dalla città, e molti brand importanti, appartenenti a varie categorie, hanno esposto i propri prodotti in modo originale e non convenzionale. Anche l’ente per il turismo della regione Campania era presente con un suo stand per promuovere le incantevoli zone turistiche nostrane, che non hanno nulla da invidiare a quelle più blasonate del territorio nazionale.
Oltre agli stand sopra descritti, è stato allestito anche un palco dove si sono alternati in questi giorni di regata tanti nomi celebri e non;  quelli che hanno riscosso più successo sono stati indubbiamente Noemi, James Senese e Boosta (tastierista dei Subsonica. N.d.r) che con il suo dj set ha reso il lungomare una discoteca a cielo aperto.
Ovviamente non sono mancate le critiche, già numerose nei mesi precedenti  a causa della chiusura al traffico di tutto il lungomare anche nei giorni feriali; l’evento, di portata internazionale, ha costretto l’amministrazione a limitare ulteriormente l’accesso alla Z.t.l., facendo infuriare i cittadini che per raggiungere il luogo di lavoro sono stati costretti ad utilizzare il servizio di trasporto pubblico, che come molti di voi sapranno, non gode di ottima salute, ma anzi peggiora sempre più.
Speriamo che questi eventi siano sempre più numerosi per la nostra amata città e che diano un impulso maggiore all’amministrazione comunale a risolvere questi problemi.

Marco Basile



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu