Mika e l’orchestra Sanitansamble, omaggio ad una giovane vittima della camorra

Mika e l’orchestra Sanitansamble, omaggio ad una giovane vittima della camorra
3 (60%) 2 votes

L’atteso show di Mika, trasmesso ieri in prima serata su Rai 2, ha debuttato con un omaggio a Napoli, tanto amata dal cantante per il calore della sua gente e per l’affinità con la sua città d’origine, Beirut. La prima puntata di “Stasera casa Mika” ha avuto come ospite d’eccezione l’orchestra Sanitansamble, composta dai giovanissimi musicisti del rione Sanità che hanno dedicato la canzone “Era di maggio” (nata dai versi del poeta napoletano Salvatore Di Giacomo) a Genny Cesarano, vittima innocente della camorra.

La musica, un futuro per i giovani in difficoltà

Sanitansamble è un progetto innovativo che ha come obiettivo quello di dare un futuro ricco di opportunità ai giovani che abitano il quartiere popolare, considerato tra le aree più svantaggiate della città. Questa pratica collettiva della musica si trasforma così in un mezzo di sviluppo di una comunità che vive in un contesto sociale difficile, ma che non smette di coltivare i propri sogni e le proprie passioni. Mika ha assistito  di persona alle prove dell’orchestra, provocando emozione, stupore e gioia sul volto dei ragazzi, che sono stati poi invitati a partecipare al programma per trasmettere il loro messaggio di speranza.

Mika ha girato un video in cui passeggia sul lungomare partenopeo, spiegando poi perché, tra tutte le città d’Italia, considera Napoli la più bella e la più vera: «C’è colore a Napoli, c’è vita, c’è cultura musicale. C’è anche contrasto. C’è bellezza, ma non mancano le difficoltà. Soprattutto per i giovani, che cercano il loro futuro. Tanti ragazzi provano a cambiare la loro realtà grazie alla musica».



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu