Meteo di Luglio, stop al caldo, in arrivo temporali e clima tropicale

News
Articolo di , 29 Giu 2021

La saccatura presente da giorni sull’Europa centrale e responsabile di alcuni temporali sulle regioni settentrionali nella prima parte della settimana si metterà in moto verso est dall’inizio del nuovo mese, puntando gli stati orientali del Continente ed influenzando ancora il tempo delle nostre regioni settentrionali. Giovedì 1° luglio saranno infatti le zone alpine alle prese con una certa instabilità, in particolare i settori centro-orientali e le pianure adiacenti, dove sono attesi rovesci e qualche temporale, talora anche forte. Sul resto d’Italia si manterranno condizioni più stabili, ma nel frattempo il parziale ritiro dell’anticiclone africano verso latitudini più meridionali favorirà, almeno parzialmente, lo smorzamento della canicola anche al Sud. Si rimarrà qualche grado sotto i 40°C sul Sud peninsulare e punte di 40°C si potranno raggiungere ancora in Sicilia, ma solo localmente, mentre sul resto d’Italia il clima sarà decisamente più sopportabile.

La durata dell’evento è spesso breve, nell’ordine di qualche ora al massimo e per questo motivo si configura come uno degli eventi più estremi, sia per la violenza stessa dei fenomeni associati, sia perché non concede tempo sufficiente per allertare la popolazione interessata.
Analizzando la storia climatologica del nostro Paese sappiamo che i I rischi maggiori si corrono dopo un’ondata di caldo intensa, in quanto nei bassi strati dell’atmosfera ristagnano ingenti quantità di umidità e calore. Successivamente, al primo refolo fresco e instabile in quota (solitamente in discesa dal Nord Europa), i moti convettivi (aria calda che sale) favoriscono la genesi di temporali particolarmente violenti, con elevato rischio di grandinate e in alcuni casi, più rari, anche di trombe d’aria.

Ed è proprio quello che ci aspettiamo nel corso del prossimo weekend, in particolare domenica 4 luglio, quando una vasta depressione atlantica si allungherà verso l’Italia, richiamando aria fresca e instabile di origine polare marittima in quota, la quale riuscirà a scalfire la cupola anticiclonica, a partire dalle regioni di Nordovest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...