Meteo Campania, le previsioni per le prossime ore

Grande Napoli

 

A partire da giovedì e fino al prossimo weekend, assisteremo ad una sorta di staffetta tra anticicloni che porterà alcuni importanti cambiamenti rispetto alla situazione meteorologica che abbiamo vissuto negli ultimi giorni. Insomma, nonostante si parli comunque di alte pressioni, qualcosa in effetti cambierà.

 

 

L’alta pressione di origine africana che ci ha fatto compagnia negli ultimi giorni, si sta ormai ritirando verso sud, sotto l’incalzare di una mini-perturbazione che abbandonerà comunque l’Italia piuttosto velocemente. In seguito la pressione tornerà ad aumentare, ma questa volta sarà a prevalente matrice oceanica.
Alla base dei nuovi scenari meteorologici attesi sull’Italia nei prossimi giorni ci sono proprio le differenze che caratterizzano queste le figure alto pressorie. L’anticiclone sub-tropicale, infatti, viene alimentato da correnti più miti provenienti dal nord Africa pronte a caricarsi di umidità attraversando le acque del Mediterraneo. In aggiunta, esso è caratterizzato da una maggior potenza di compressione dell’aria nei bassi strati, linfa vitale per lo sviluppo di nebbie fitte e persistenti.

 

Caratteristiche ben diverse ha invece l’anticiclone delle Azzorre, il quale, vista anche la sua posizione (in questo caso più settentrionale), viene alimentato da correnti relativamente più fresche e meno umide con effetti maggiormente dinamici anche sul fronte della circolazione. Una maggiore ventilazione, i tassi di umidità dell’aria più ridotti e una minore compressione dell’aria nei bassi strati, hanno come principale effetto (quanto meno in questo periodo dell’anno) un’ingerenza nettamente più ridotta delle nebbie, soprattutto di quelle più tenaci e persistenti che spesso avvolgono alcune zone del Paese anche nelle ore centrali del giorno. Da questo contesto atmosferico trae vantaggio anche la qualità dell’aria, meno oppressa dai gas inquinanti.

 

Fatta questa doverosa premessa, il tempo non potrà fare altro che risultare abbastanza tranquillo nei prossimi giorni, con cieli molto meno sporcati da foschie o nebbie, anche nelle zone dove questo fenomeno normalmente è più marcato.
Giovedì ci attendiamo ancora qualche strascico della perturbazione attualmente in transito sull’Italia, con nubi compatte soprattutto sulle regioni peninsulari, anche se un po’ meno al Sud. Ampie aperture si faranno strada invece sulle due Isole maggiori.
Venerdì l’alta pressione delle Azzorre acquisirà ulteriore energia e l’atmosfera sarà via via più limpida su gran parte del Nord e del Centro, con isolati annuvolamenti solo Sud peninsulare.

 

Nel corso del weekend l’alta pressione oceanica continuerà a far sentire la sua positiva influenza su tutto il Paese. Il meteo si manterrà nel complesso stabile, insidiato solo da qualche isolato banco di nebbia, ma limitato alle sole ore mattutine, sulla Val Padana e da qualche nube sparsa al Nordovest e all’estremo Suddel Paese.
Il tutto sarà condito da un clima ancora gradevole, con temperature fino a 20°C di giorno e da un generale calo termico di notte, a causa del cielo più sereno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu