Maradona in murale ed un Museo del calcio al Centro Paradiso a Soccavo

Maurizio Guariniello

 

Una nuova era storica per quello che era l’ex sede del calcio Napoli, il Centro Sportivo Paradiso.

 

Proprio in questi giorni l’artista Mario Casti ha disegnato sul muro esterno del centro un murale davvero di impatto che raffigura il pibe de oro seduto su un pallone mentre si rivolge alla figlia Dalma che raccoglie margherite.

E sempre nella raffigurazione, è riportata una frase attribuita al campione, a voler simboleggiare il connubio tra Napoli e l’Argentina: “Voglio diventare l’idolo dei ragazzi poveri di Napoli perché loro sono come ero io a Buenos Aires”.

 

Un nuovo, originale omaggio emozionale al fuoriclasse da poco scomparso, al quale numerosi tributi da parte della città di Napoli sono stati celebrati.

 

Il Centro Paradiso è chiuso da molti anni, ex luogo di eccellenza del calcio che versa ora in condizioni d’abbandono, coperto da vegetazione e rovi. Il motivo è stato l’inserimento della struttura nella procedura per il fallimento della vecchia Società che gestiva la squadra calcio nel 2004.

 

Attesa la decisione della Regione Campania che sembra accogliere positivamente la proposta di alcuni consiglieri regionali di acquistare e mutuare questo spazio in un museo per Maradona ed il Calcio Napoli.

 

Pasquale Di Fenza, componente del Consiglio della Regione, così a Il Mattino: “La Giunta regionale tramite gli assessori competenti si impegna a svolgere un esame ricognitivo tecnico-amministrativo finalizzato all’acquisto del bene da destinare ad un museo calcistico. Questo è il primo passo per riqualificare il Centro Sportivo Paradiso, destinato a diventare un simbolo di Napoli e del suo legame con Maradona.”



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu