MANN e Paestum senza direzione: la sentenza del TAR sui Musei

Grande Napoli
MANN e Paestum senza direzione: la sentenza del TAR sui Musei
Vota questo articolo

Un vero e proprio terremoto quello di questa mattina nei beni culturali, anche in Campania.

Una sentenza del TAR del Lazio, secondo un’anticipazione del Sole 24 Ore, “ha ritenuto che non ci fossero le condizioni per aprire le selezioni a candidati internazionali e sette dei direttori sono stranieri, tra i quali quelli del parco archeologico di Paestum e del Palazzo Ducale di Mantova”.

Non solo, con sentenze diverse sono state annullate anche le nomine di altri super direttori, infatti, lo scarto dei punteggi tra i candidati meritava “una più puntuale e più incisiva manifestazione di giudizio da parte della Commissione”. Un problema anche la scelta della commissione di svolgere le prove orali a porte chiuse che in tal modo non ha assicurato i “principi di trasparenza e parità di trattamento dei candidati”.

I ricorsi erano stati partiti da Giovanna Paolozzi Maiorca Strozzi e Francesco Sirano (ora direttore del parco archeologico di Ercolano, ndr),  concorrenti all’epoca della procedura, alle nomine alPalazzo Ducale di Mantova, Galleria Estense di Modena, del Museo Archeologico Nazionali di Napoli, Reggio Calabria e Taranto e del Parco Archeologico di Paestum.

Rammarico da parte del Ministro Franceschini che su twitter si scaglia pesantemente contro la sentenza: “Il mondo ha visto cambiare in due anni i musei italiani e ora il Tar Lazio annulla le nomine di 5 direttori. Non ho parole, ed è meglio”.

La situazione è piuttosto complessa e si aspetta a questo punto il ricorso al Consiglio di Stato promesso dal Ministro.

Qui le sentenze complete dei ricorrenti:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu