Magic World: al via i lavori per la riapertura

Magic World: al via i lavori per la riapertura
2.8 (55%) 4 votes

Speranza per il grande parco divertimento Magic World chiuso tre anni fa, che finalmente potrà essere riaperto grazie ai fondi russi e inglesi.

Dopo Edenlandia, all’orizzonte si apre  un’altra speranza  questa volta l’attenzione  è rivolta sul parco divertimento del Magic World, che per anni è stato il vanto del Sud, ma che tristemente  tre anni fa è stato chiuso. La speranza è arrivata il 16 agosto scorso, quando il Tribunale fallimentare di Napoli ha assegnato il bene alla società Partenope Investiment il cui amministratore è l’imprenditore napoletano Vincenzo Schiavo, console onorario della Federazione Russa in Campania. L’imprenditore ha avuto il merito di coinvolgere nell’operazione di riqualificazione del bene, partner provenienti dalla Russia e dall’Inghilterra che con i loro fondi hanno permesso di riaccendere i riflettori su questa grande risorsa economica presente sul litorale Domizio. L’aspetto innovativo sta nel fatto che nell’idea  dello stesso imprenditore non si escludessero collaborazioni con imprenditori  italiani e  soprattutto campani. Insomma per la rinascita del  parco si è pensato ad un lavoro in sinergia con i nostri vicini europei che hanno compreso le potenzialità di una futura riapertura di questo parco divertimenti.

Una nuova rinascita

Il progetto, è quello di realizzare in 5 anni un parco che possa funzionare tutto l’anno e non solo nei mesi estivi, di dare un’ampia offerta di attrazioni sia per grandi che piccini, di creare numerose aree ristoro dove si potranno gustare le prelibatezze campane,  di costruire un’arena dove verranno svolti i concerti  e addirittura  si provvederà alla costruzione di un albergo dove sarà possibile soggiornare.

Tra le grandi novità, ci sarà la realizzazione di una area dedicata  al benessere e alla cura del corpo,  sarà infatti costruita una zona wellness costituita da terme e spa, dove ci si potrà rilassare tutto l’anno.

La futura riapertura del parco, non restituirà solo una memoria storica ai campani,  ma nell’aspetto più concreto darà posti di lavoro a più di 500 persone e  come assicura l’Assessore alla legalità del comune di Giugliano in Campania,  Adolfo Grauso , il tutto sarà fatto con trasparenza e in piena legalità. E noi non possiamo far altro che sperarlo!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu