Antonino Cannavacciuolo ricorda Marchesi: “E’ morto il Maradona degli chef”

Grande Napoli
Antonino Cannavacciuolo ricorda Marchesi: “E’ morto il Maradona degli chef”
Vota questo articolo

Lo chef Cannavacciuolo ricorda il maestro Gualtiero Marchesi, scomparso ieri pomeriggio a Milano. “Era il top, il Maradona degli chef“, ha spiegato Cannavacciuolo in un’intervista rilasciata a Radio Capital.

Lo chef napoletano ricorda commosso il maestro scomparso: “Marchesi è l’unico chef che mi ha fatto commuovere quando l’ho visto. Oggi raccogliamo i frutti della pianta che ha piantato lui. Il suo segreto era quello di inserire l’arte nella cucina, ha fatto la fusione di queste due linee, basta guardare la foglia d’oro. Per me, Gualtiero Marchesi è il Maradona degli chef”.

L’aneddoto curioso su Marchesi:  “C’erano 200 persone: io faccio antipasto, primo, secondo e dolce. Lui mi dice: facciamo diventare i ravioli un secondo, sopra ci metti tanta caciotta, così facciamo un passaggio verso il dessert. Aveva ragione lui“.

 

Gualtiero Marchesi, chef italiano tra i più famosi al mondo. Aveva 87 anni. Titolare del ristorante ‘Il Marchesino’, aveva ricevuto numerosi riconoscimenti e onorificenze. Il decano degli chef aveva lasciato nell’ottobre scorso il rettorato diAlma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana dove si insegna il mestiere del cuoco e del pasticcere. Marchesi si è spento alle 18 nella sua casa milanese circondato dai suoi familiari. La data dei funerali sarà comunicata oggi pomeriggio.

“La cucina italiana – scrive l’editore Cinquesensi – saluta l’uomo di cultura, l’imprenditore, il cuoco, uno spirito libero, arguto e coraggioso, ma continuerà a fare riferimento al Maestro dei maestri, che ha cambiato radicalmente la tradizione culinaria del nostro Paese. La sua cucina, basata sulla materia, l’essenzialità e l’eleganza resta un termine di paragone per il passato e un esempio per i futuri cuochi”. Il prossimo 19 marzo, giorno della sua nascita, sarà presentato il film sulla sua vita: ‘Gualtiero Marchesi: The Great Italian’

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu