Napoli in “Mare Fuori”, tutti i luoghi in cui è stata girata la serie

Dal centro di Napoli alla provincia di Caserta, un tour dei luoghi che hanno ospitato il successo di "Mare Fuori".

Cosa vedere
Articolo di , 08 Feb 2024
780
Foto Shutterstock

La terza stagione di “Mare Fuori”, che ha debuttato nel febbraio del 2023, ha catturato l’attenzione di un pubblico vasto e variegato, conquistando in particolare i più giovani. Attualmente in onda con la quarta stagione, la fiction ha affascinato gli spettatori del piccolo schermo anche grazie alle suggestive location in cui è ambientata.

La serie, rinomata per la sua trama coinvolgente e originale, narra le vicende di giovani detenuti nell’Istituto Penitenziario Minorile di Nisida, arricchite da una colonna sonora accattivante e scenari mozzafiato. Questa combinazione vincente ha trasformato “Mare Fuori” in un vero e proprio fenomeno culturale.

Le Guglie di Napoli: l'arte e la fede scolpite nella pietra

Vi proponiamo un viaggio esplorativo nei luoghi emblematici di “Mare Fuori”, un’avventura che vi porterà a scoprire da vicino le meraviglie che hanno fatto da sfondo alla serie.

Preparatevi a immergervi nelle strade di Napoli e nei suoi dintorni, tra camminate nel centro storico e escursioni panoramiche. Ma attenzione agli spoiler se non avete ancora concluso la visione della terza stagione!

La Stazione Metropolitana Toledo

L’avventura inizia dalla Stazione Toledo, teatro dell’incontro tra Filippo e Naditza nell’episodio 1 della terza stagione. Sul set del bacio fra i due ragazzi, diversivo della zingara per sfuggire alla legge e sfilare il portafoglio, è possibile ammirare la “Galleria del Mare”. Un capolavoro di arte contemporanea sotterranea. Vera e propria opera d’arte ingegneristica vi incanterà con la bellezza dei suoi colori. Rivestita di mosaici realizzati con piastrelle color blu e ocra, presenta sul soffitto un apertura che lascia penetrare un fascio di luce naturale.

Possiamo dalla stazione, spostarci verso Via Toledo e procedere con la visita della storica Galleria Umberto I, capolavoro risalente al 1890. Una maestosa galleria a quattro braccia che si intersecano in una crociera ottagonale, sovrastate dall’imponente cupola. L’ingresso alla stazione, come alla galleria, è gratuito ed è possibile accedervi tutti i giorni. La stazione Toledo è aperta, dalle ore 6:00 alle ore 23:00, mentre la galleria, attualmente, è sempre aperta, giorno e notte.

Fonte Flickr Maritè Toledo

Base Navale della Marina Militare e il Molo San Vincenzo

Proseguiamo verso un altro luogo storico che nella serie fa da sfondo al carcere minorile. Nonostante la serie sia ambientata all’Istituto Penitenziario Minorile di Nisida, le scene del carcere vengono girate a via Acton, presso la Base navale della Marina Militare.

Presente in tutte le puntate, questo luogo è l’ideale per una passeggiata di circa 4 chilometri sul mare nel punto che, un tempo, ospitava la Real Marina del Regno delle due Sicilie. Da questo angolo di storia, dove un tempo erano varate le navi, si può ammirare una vista da “cartolina” del golfo di Napoli, che nella sua pittoresca visione, incornicia il porto di Napoli e il Maschio Angioino, storica fortezza del XIII secolo.

Se ne avete voglia, spingetevi fino alla fine del Molo San Vincenzo, dove potrete fare compagnia alla statua del patrono di Napoli: San Gennaro. Infatti, vicino al faro, noto come la Lanterna del Molo, è posta la statua del Santo, posizionata come un guardiano difensore della città dal Vesuvio e dal mare.

Le visite al Molo San Vincenzo sono gratuite ed aperte il sabato, previa prenotazione.

Fonte Wikimedia Commons

I caratteristici vicoli di Napoli

Restiamo in città e addentriamoci nel centro, all’esplorazione dei caratteristici vicoli napoletani, vivendo l’atmosfera unica della città. Nella serie questi luoghi fanno da sfondo in molteplici scene, specialmente a Gaetano detto “‘O Pirucchio”, che da casa si sposta verso Porta San Gennaro, alla pizzeria Capasso.

Lasciatevi quindi incantare da questi luoghi intrisi di storia, fra le urla dei venditori e il profumo delle bontà culinarie preparate fra i vicoli. Fermatevi per un buon caffè o, perché no, un’ottima e genuina pizza napoletana.

Fonte Wikimedia Commons

Posillipo e gli isolotti della Gaiola

Abbandoniamo il centro della città e le sue bellezze, puntando la nostra destinazione verso una delle colline più incantevoli della città: Posillipo. Ai piedi del colle si presenta, con uno paesaggio decorato di piccole baie colorate dal tufo giallo, l’isola di Gaiola.

Questo meraviglioso luogo fa da sfondo ad una puntata che ha sconvolto il pubblico e che, per non spoilerare, non riveliamo. Diciamo solo che l’isola è presente nella 5° puntata della 3° stagione.

Visionare l’area marina protetta della Gaiola è gratis, ed è possibile, tramite prenotazione, visitarla dalle ore 10:00 alle ore 17:00, tutti i giorni.

Fonte Wikimedia Commons

Il Pontile di Bagnoli

Scendendo dalla collina di Posillipo, nel quartiere di Bagnoli, sorge un iconico pontile, protagonista di una delle scene della serie: il Pontile di Bagnoli. Questo magnifico ponte sul mare, lungo circa un chilometro, è luogo della passeggiata di Ciro e la sorella Rosa che ricordano l’infanzia.

Attracco delle navi per lo scarico delle materie prime del vicino, ormai chiuso, stabilimento siderurgico Italsider, il pontile offre ai suoi visitatori un bellissimo panorama del golfo di Pozzuoli e delle isole di Ischia, Procida, e Nisida. Passeggiando per il pontile potrete anche ammirare un’insolita opera d’arte: “Pasqualone”. Dal nome pittoresco, quest’opera consiste in un totem realizzato con i materiali di scarto dell’ex-acciaieria.

Il pontile è aperto tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 14:00 e l’ingresso è totalmente gratuito.

Fonte Flickr Autore Freeariello

Tra Storia e Natura della zona Flegrea

Più lontano dalla città, nel comune di Bacoli, troviamo uno dei luoghi presenti nella serie, precisamente nel 1° episodio della 3° stagione.: Villa Mirabilis.

Con il suo affaccio sullo Schiacchetiello, riserva marina del Parco Regionale dei Campi Flegrei, la baia dall’incantevole bellezza è lo sfondo del pranzo che vede protagonisti Filippo “‘o Chiattillo” e Naditza. Poco distante sorge una meraviglia fatta di archi e colonne risalente all’epoca romana: la Piscina Mirabilis. Anche questo storico luogo è il set di uno degli episodi, con Ciro e Rosa circondati da questo splendido scenario.

Se avete intenzione di visitare la Piscina Mirabilis, potrete, previa prenotazione online, recarvici ogni venerdì, sabato e domenica. I tour, della durata di circa 45 minuti, hanno un costo di 8 € (intero) o 6 € (ridotto) e iniziano dalle 10:00 del mattino, fino alle 15:00.

piscina-mirabilis

Fonte Needpix.com – Flowyshic

Il Lido Don Pablo a Ischitella

A Ischitella, località di Castel Volturno, provincia di Caserta, c’è il luogo del set dove, nel 3° episodio della 3° stagione, Filippo e Naditza trovano lavoro al piano bar. Facilmente riconoscibile dalle sue caratteristiche sedute colorate, il Lido Don Pablo è meta prediletta dei surfisti, grazie al suo clima, generalmente ventilato.

Il lido dista circa 40 minuti da Napoli ed è aperto tutti i giorni 24 ore su 24.

Questo itinerario è un invito a vivere la magia di Napoli e dei suoi dintorni attraverso gli occhi dei personaggi di “Mare Fuori”. Un’esperienza che unisce cultura, storia e le emozioni di una serie indimenticabile.

lido-don-pablo-ischitella

Fonte IG lidodonpablo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...