L’onomastico a Napoli

Grande Napoli
L’onomastico a Napoli
5 (100%) 1 vote

Napoli si sa, è una città  particolare, i suoi abitanti sono particolari, sempre pronti a festeggiare qualcosa o qualcuno. In questo contesto di città  “particolare” troviamo il festeggiamento dell’onomastico, che come importanza non ha nulla da invidiare al compleanno, anzi, quando si festeggia il proprio onomastico non ci si sente più vecchi di un anno.

L’onomastico è la ricorrenza cristiana in cui si festeggiano tutte le persone il cui nome coincide con il Santo del giorno nel calendario religioso, è celebrato fin dal medio evo nei paesi cattolici ed ortodossi. Le persone con nomi adespoti, cioè il cui nome non coincide con quello di nessun Santo riconosciuto dalla Chiesa, possono festeggiare il proprio onomastico in occasione della festa di Tutti i Santi, 1° novembre.

Se si chiede ad un qualunque abitante di un’altra città  che non sia Napoli, a stento saprà  dirvi quando si festeggia il proprio onomastico, a Napoli invece tutti sanno quando ricade la ricorrenza del proprio onomastico nonchè quella dei nomi più gettonati, San Gennaro il 19 settembre, San Ciro il 31 gennaio, Sant’Anna il 26 luglio, solo per citarne alcuni. In questo contesto possiamo ricollegarci al motivo perchè ognuno di noi ha il nome che si ritrova. Tradizione vuole che in tutta l’ Italia meridionale ed in particolar modo a Napoli, si decida di chiamare i nascituri con i nomi dei nonni, materni o paterni, e la scelta del nome comporta anche litigi e “appiccichi” tra i neogenitori.

Buon onomastico a tutti!!

Articolo scritto da Ciro Arno



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu