L’isola di Ischia diventa Plastic Free

Paola Palmieri

Ischia dice addio alla plastica usa e getta!

 

L’isola di Ischia diventa Plastic free e dice addio alla plastica usa e getta a partire dall’estate 2019, infatti i sei comuni dell’isola hanno deciso per la messa al bando dei prodotti monouso considerati fonte di inquinamento per il mare, e sono previste sanzioni fino a 500 euro.

 

L’ordinanza è stata approvata all’unanimità e presentata sabato durante il convegno “Fondamentali” dell’area marina protetta Regno di Nettuno. Prevede il divieto ” in tutto il territorio isolano, comprese le spiagge e tutta la fascia costiera, dell’uso, della detenzione, della commercializzazione e dell’importazione di manufatti monouso ad uso alimentare in plastica (bicchieri, piatti, posate, nonché contenitori monouso utilizzati nella ristorazione e negli esercizi ricettivi, compresi i servizi di cosiddetto “take away”, ecc)”.

 

La sanzione prevista, arriva fino a 500 euro. Nel testo si legge: In via transitoria è permesso, per i 90 giorni consecutivi successivi all’adozione del provvedimento, ed al fine di consentire l’esaurimento delle scorte e dei depositi di magazzino, la vendita e l’uso dei prodotti oggetto di questa ordinanza. Con il Ministero dell’Ambiente è ora previsto un approfondimento in relazione al quadro normativo di riferimento, al fine di conferire la massima efficacia al provvedimento.

 

La notizia è stata accolta molto positivamente dalla presidente di Legambiente Campania, Mariateresa Imparata:Si tratta di un’ordinanza importante, già sperimentata da altre isole e città costiere: un’azione necessaria, quella di anticipare la Plastic strategy dell’UE. Quella dei sei Comuni dell’isola di Ischia è un’ottima notizia per il mare. Nei giorni in cui un milione di studentesse e studenti sono scesi in piazza per chiedere attenzione su fenomeni importanti come i cambiamenti climatici questa ordinanza è un atto concreto per mettere in campo una politica di prevenzione sulla prevenzione dei rifiuti. A questo si aggiungano percorsi di educazione ambientale e al rispetto del mare in tutte le scuole dell’isola bandendo anche l’utilizzo della plastica. Importante anche implementare politiche di sensibilizzazione su raccolta differenziata. Differenziare bene i rifiuti, aumentare percentuale e qualità, monitorare la gestione in un’isola è un’altra azione fondamentale in difesa del mare”

 

(Fonte il Mattino.it)



Comments to L’isola di Ischia diventa Plastic Free

  • Prima di autorizzare questo tipo di modifiche, non bisognerebbe scegliere le alternative più comuni da adottare ?
    Certo i provvedimenti e le multe sono leggittimi ma, come attrezzarsi affinchè non si ritorni ai precedenti pericoli del riutilizzo alimentare senza adeguate cautele igieniche . Il sud ed in particolare le isole, accusano un rapporto difficoltoso con l’acqua e, dove si tende a risparmiare per inizio gestione o scarso ricavo, la tentazione di evadere le regole della comune decenza di esercizio è forte !
    Superiamo con alternative compatibili, magari biodegradabili, questo momento d’emergenza per la cura dell’ambiente, utilizziamo contenitori già presenti in natura come, bucce o altri utensili di fortuna ricavati dagli stessi alimenti .

    Avatar PIERA 19 Marzo 2019 14:04 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu